Cronaca

Coronavirus, ultime notizie 17 febbraio 2022: si va verso la fine dell’era del Green Pass. I dettagli

Covid-19. le notizie della giornata di oggi del 17 febbraio 2022. Si pensa alla quarta dose per i fragili e al destino del Green pass e dello stato di emergenza.
covid

I casi di contagio stanno scendendo così come la pressione sugli ospedali. La situazione sanitaria dovuta al Covid in Italia è in miglioramento. Occhi puntati sulla data del 31 marzo, quando scadrà lo stato d’emergenza per la pandemia: il Governo deve decidere se pensare a una proroga o no. Gli ultimi dati sulla pandemia in Italia sono stati diramati ieri e rivelano di 59.749 nuovi contagi da Coronavirus, si registrano inoltre 278 morti. Al momento sono 15.127 i ricoverati con sintomi e i 1.073 i pazienti in terapia intensiva.


Si va verso l’addio al Green Pass- ore 19

Il 31 marzo terminerà lo stato d’emergenza e con esso dovrebbero arrivare a termine anche tutte le misure anti-covid ad esso connesse, tra queste anche il Green Pass.

L’obbligo del Green Pass potrebbe scadere per diversi luoghi, allo stesso tempo però, alla fine dello stato d’emergenza ci saranno diversi lavoratori ancora in smart working che rientreranno in presenza, e questo comporterà un aumento delle persone in circolo e il rischio di una nuova diffusione del covid- 19. Al momento, l’intenzione del Governo sembra quella di mantenere l’obbligo di Green Pass e mascherina nei luoghi chiusi e affollati, oppure in caso di assembramenti, tra questi anche i luoghi di lavoro.


Un nuovo anticorpo contro il Coronavirus- ore 15

Nella lotta contro il Coronavirus c’è un nuovo strumento, che potrebbe fare la differenza per le persone più fragili: si tratta di una combinazione di anticorpi monoclonali. L’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, ha dato il suo via libera a una combinazione di due anticorpi monoclonali a lunga durata d’azione, denominati tixagevimab e cilgavimab. Questa particolare combinazione ha l’obiettivo di prevenire l’infezione da Covid nei pazienti più fragili prima che siano esposti al virus. Lo studio è stato condotto su circa 5.200 persone e ha permesso di osservare una riduzione dell’85% del rischio di sviluppare l’infezione in forma sintomatica.

Una cura che sarà adatta ai soggetti più vulnerabili.


Attenzione alla truffa sul Green Pass: arriva via sms- ore 13

Da alcune settimane circola una nuova truffa sul Green Pass per rubare i dati personali degli utenti. Il messaggio arriva sullo smartphone ed è a nome del ministero della Salute, chiede i dati personale dell’utente. La polizia ne ha diramato un fac simile per mettere in guardia i cittadini.


Proroga dello Stato di emergenza: arriva l’ok della Camera alla fiducia – ore 8.21

covid fine stato emergenza

La Camera ha deciso: c’è il via libera al voto di fiducia sul dl proroga dello stato di emergenza con 452 sì e 53 no.

Il decreto legge proroga al prossimo 31 marzo lo stato d’emergenza per la pandemia da Covid: il voto finale sul provvedimento è previsto per la tarda mattinata di oggi, giovedì 17 febbraio, riporta AdnKronos.

L’immunologo e componente del Comitato tecnico scientifico, Sergio Abrignani ha detto: “Non credo dovremmo più vivere la situazione emergenziale che abbiamo vissuto in passato, almeno se rimane la variante Omicron. E non penso che possa arrivare a breve una variante più diffusiva di Omicron, è difficile ed è improbabile immaginarsela“, ha spiegato a Un Giorno da Pecora.

Sul Green pass e il suo destino dopo il 31 marzo la discussione è ancora aperta: “Sono scelte politiche“, ha sottolineato “io dico che quando avremo terminato la campagna vaccinale potremo togliere tutto“, ha concluso.


Campagna vaccinale: quarta dose di vaccino ai fragili? L’Aifa ci pensa – ore 7

quarta dose vaccino anti covid-19

La campagna vaccinale va avanti, ma intanto si pensa alla quarta dose. Il 25 febbraio ci sarà, infatti, una riunione straordinaria della Commissione tecnico scientifica (Cts) dell’Agenzia italiana del farmaco: tema della riunione, stando a quanto riporta AdnKronosil possibile via libera alla quarta dose di vaccino anti Covid per le persone fragili.

Potrebbe interessarti