Spettacolo

Guendalina Tavassi sulle violenze subite dall’ex: lo sfogo via social dopo gli attacchi degli hater

Guendalina Tavassi, dopo le aggressioni subite daUmberto D’Aponte, è tornata sui social per rispondere ad alcuni utenti che la criticano per ciò che è successo al suo ex marito.
Guendalina Tavassi sulle violenze subite dall'ex: lo sfogo via social dopo gli attacchi degli hater

Sembra proprio che Guendalina Tavassi non possa avere un attimo di pace a causa degli utenti social. Non troppo tempo fa infatti l’ex concorrente del Grande Fratello aveva mostrato il suo volto tumefatto in seguito alla violenze subite dal proprio ex marito, Umberto D’Aponte. Oggi l’uomo si trova in carcere, ma l’incubo non è affatto finito per la 36enne, che ha dovuto rispondere anche alle critiche mosse da alcuni utenti sui social per la vicenda accaduta.

Guendalina Tavassi, i dettagli dell’aggressione subita a gennaio

Soltanto qualche mese fa Guendalina Tavassi aveva condiviso una foto, per poi cancellarla poco dopo, in cui si mostrava con il volto coperto da un livido.

Mentre sulla prime si è pensato ad un’aggressione, l’ex gieffina aveva in seguito dichiarato di non poter rivelare nulla sulla vicenda perché era “tutto in mano agli avvocati”.

Infine la verità era “venuta a galla” e il sito di gossip Sorgeveritas aveva riportato una ricostruzione degli eventi accaduti il 19 gennaio. In quell’occasione Guendalina e il fidanzato Federico Perna si trovavano in macchina quando sarebbe arrivato D’Aponte e avrebbe aggredito il compagno dell’ex moglie.

Successivamente la stessa influencer era tornata sui social per rivolversi ai fan, non mascherando però le preoccupazioni per il futuro: “Vivere nel terrore, nella paura, nell’angoscia non è vita e uno si fa forza proprio per i bambini che non c’entrano niente, che sono delle anime pure” aveva affermato in quell’occasione.

Al momento l’uomo sarebbe in carcere per scontare la pena stabilita dopo le violenze subite dalla Tavassi, ma sembra che l’incubo per la donna non sia ancora finito. In queste ore infatti è dovuta tornare sui social per affrontare alcuni hater, che l’hanno criticata proprio perché l’ex marito al momento si trova in prigione.

Guendalina Tavassi, le repliche agli hater dopo le violenze subite

Nelle ultime settimane, dunque, Guendalina Tavassi si è trovata a vivere in un vero e proprio incubo dopo l’aggressione subita da Umberto D’Aponte. Come se non bastasse, in queste ore è dovuta anche intervenire sui social per rispondere ad alcune critiche mosse dagli utenti, che l’hanno accusata di aver fatto finire in prigione l’ex marito.

Mi ritrovo ennesimamente qua a dovervi spiegare le cose perché altre persone che non c’entrano nulla e non sono nulla si mettono in mezzo a parlare – esordisce in una recente storia Instagram – Io vengo attaccata perché lui va in galera?

Io ho denunciato quindi sono una m***a? Quindi quando muoiono le donne con i bambini allora poi dice poverina? Bravi, complimenti“.

Lo sfogo della Tavassi però non finisce qui e ne approfitta per mettere le cose in chiaro: “La gente in galera ci va per quello che ha fatto, per tutte le denunce, nessuno si è inventato niente. Funziona che se tu violi la legge, la legge poi ti punisce, dopo anche tante cose, perché questa persona aveva una restrizione, un allontanamento che ha violato, ok? – continua su Instagram Guendalina – Dopo avermi rotto il naso, dopo le percosse, dopo le minacce, dopo gli inseguimenti, dopo tutte le scene che hanno dovuto subire i bambini, perché erano sempre presenti.

Io ho cercato di sminuire perché loro sono traumatizzati, Sasi è scioccato, ha paura di uscire“.

Potrebbe interessarti