Spettacolo

Guerra in Ucraina, il gesto di Ezio Greggio salva 51 persone dall’orrore: un bus le porta al sicuro in Italia

Il conduttore regala un sorriso e restituisce la speranza a diverse famiglie ucraine in fuga dalla guerra: il suo gesto e il toccante racconto dietro l'iniziativa di solidarietà.
Guerra in Ucraina, il gesto di Ezio Greggio salva 51 persone dall'orrore: un bus le porta al sicuro in Italia

Ezio Greggio aiuta 51 persone a lasciare l’Ucraina e a salvarsi dalla guerra. Il conduttore, attraverso una missione organizzata insieme alla sua associazione e annunciata pochi giorni fa, ha messo a disposizione un bus che ha permesso ai rifugiati di arrivare in Italia. Sui social il racconto dell’iniziativa.

Guerra in Ucraina, Ezio Greggio aiuta 51 persone a scappare: un bus per portarle in Italia

L’iniziativa di Ezio Greggio per salvare la vita 51 persone aiutandole a lasciare l’Ucraina e il teatro della sanguinosa guerra in corso contro la Russia era stata annunciata sui social qualche giorno fa, e ora si è tradotta in realtà con il loro arrivo in Italia, finalmente al sicuro.

Stanno partendo dalla Polonia, con il bus che ho organizzato con la mia Associazione. le famiglie ucraine che troveranno ospitalità direttamente da loro parenti ed amici in Italia. Domani saranno lontani dalla guerra e spero con questo gesto di poter dar loro, soprattutto ai bimbi, un sorriso e un po’ di serenità“. Così su Instagram il conduttore ha raccontato una parte del viaggio con cui ha dato una luce di speranza a decine di rifugiati.

4 giorni fa, un comunicato dello staff dell’attore aveva spiegato i contorni della decisione: “È partito oggi il bus della Missione Ponte Ucraina-Italia-Monaco organizzato da Ezio Greggio con la sua Associazione di solidarietà di Monaco ed altri amici italiani e di Monaco in aiuto dei profughi ucraini in fuga dalla guerra, attualmente ospitati in un campo profughi in Polonia”.

L’autobus messo a disposizione da Ezio Greggio ha aiutato così le famiglie in fuga dai luoghi del conflitto ed è arrivato poche ore fa in Italia: “È arrivato il mio bus – ha dichiarato sui suoi canali social – organizzato dalla mia “Associazione Ezio Greggio Monaco” che con l’aiuto di amici, autisti, volontari ha portato in salvo in luoghi sicuri famiglie ucraine in fuga dalla guerra.

Grazie a tutti, stasera sono felice“.

Ezio Greggio e il bus della salvezza per gli ucraini: “Mio padre mi ha insegnato la solidarietà

Ezio Greggio ha spiegato su Instagram cosa lo ha spinto a scendere in campo: “È mio padre Nereo che mi ha insegnato la solidarietà, un uomo che ha passato più di 3 anni in guerra, le difficoltà del fronte e del campo di concentramento.

Ma anche quelle delle famiglie italiane, dei miei parenti durante l’occupazione nazista mi hanno reso sensibile fin da ragazzo al dramma della guerra (…).

Ho capito che si poteva fare qualcosa di concreto, e come faccio da 28 anni per i reparti di neonatologia, ho agito direttamente e ho organizzato questa prima missione. Da oggi inizia questo ponte tra Monaco, Italia e Ucraina – ha aggiunto – per portare in salvo tante persone e dare loro una speranza di fuggire dall’orrore della guerra, dare loro speranza e un pò di serenità in attesa che questo dramma finisca e possano in futuro tornare in Ucraina, dai loro cari e nelle loro case“.

Si tratta del primo viaggio della salvezza organizzato da Ezio Greggio, che via Twitter assicura: “Ne seguiranno altri“.

Le persone che in Italia non hanno una destinazione, spiega ancora, saranno accolte nelle strutture della Comunità di Sant’Egidio.

Potrebbe interessarti