Politica

Luigi Di Maio minacciato di morte su social e Telegram: “Putin lo faccia ammazzare”. Sostegno da tutta la politica

Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, è oggetto di gravi minacce di morte da parte di profili Telegram e social pro-Putin. Sostegno e vicinanza bipartisa.
luigi di maio

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è stato oggetto di gravi minacce di morte pervenute sui social e su alcuni canali Telegram, per le posizioni espresse in merito all’invasione russa dell’Ucraina. Il titolare della Farnesina avrebbe ricevuto insulti e invocazioni affinché Putin lo faccia assassinare. Unanime il sostegno e la solidarietà del mondo politico, con i leader bipartisan che condannano gli attacchi.

Luigi Di Maio, minacce di morte su canali Telegram e social

Canali Telegram e social hanno riservato una valanga di insulti e minacce di morte verso il ministro degli Esteri, soprattutto per la decisa condanna dell’azione russa in Ucraina, ribadita anche ieri sera a Che Tempo Che fa, dove Di Maio ha bollato quanto accaduto a Bucha come “crimini di guerra”.

Tra le ingiurie, violenti attacchi alla sicurezza del ministro: “Putin manda qualcuno ad ammazzarlo“, “Ti faranno fuori“, “Di Maio con una spranga nel cervello“, “Prelevarlo e spedirlo nei gulag“, “Uccidete Di Maio“. Nella maggior parte dei casi sarebbero stati riscontrati profili che si professano sostenitori di Vladimir Putin, in cui compare il simbolo “Z“, associato alla vittoria russa dell’invasione. Il ministro è stato già oggetto di critiche dall’omologo russo Lavrov all’inizio del conflitto.

Sostegno bipartisan a Di Maio da Letta a Carfagna

Il mondo della politica si stringe intorno al ministro degli Esteri. Enrico Letta, segretario del PD, ha twittato: “Solidarietà piena a Luigi Di Maio per i pesanti attacchi e le gravi minacce ricevute“, seguito da Debora Serracchiani, capogruppo Pd alla Camera. “Solidarietà e sostegno a nome dei deputati PD al ministro Di Maio, ancora una volta vittima di gravissime minacce social“, ha dichiarato Serracchiani, “Siamo certi che non si farà intimidire e come tutti noi continuerà a lavorare perché questa guerra scatenata dall’ingiustificabile aggressione russa all’Ucraina cessi prima possibile“.

Tweet di Enrico Letta

La ministra per il Sud e la Coesione territoriale di Forza Italia, Mara Carfagna, si unisce alla condanna delle minacce: “Sono vicina al ministro Di Maio: le minacce non fermeranno la solidarietà italiana all’Ucraina e la scelta di campo che abbiamo fatto per la libertà dei popoli e il loro diritto alla sicurezza“.

Insieme a lei altri membri del governo hanno manifestato la loro solidarietà, come Andrea Orlando e Federico D’Incà.

Tweet di Mara Carfagna

Conte: “Massima solidarietà e massimo sostegno a Di Maio”

Il leader del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte ha commentato le preoccupanti notizie sul ministro durante il convegno a cui stava partecipando.

Non ho sentito Di Maio perché ho saputo delle minacce quando ero qui, ma abbiamo subito manifestato un sostegno“, ha dichiarato Conte, “Non possiamo accettare che ci siano delle persone che facciano di queste minacce, devono essere assicurate alla giustizia. Massima solidarietà e massimo sostegno morale“.

Potrebbe interessarti