Cronaca dal Mondo

Sparatoria metropolitana New York: smentita la cattura  dell’uomo accusato di aver sparato a 29 persone, è ancora in fuga

Frank James, l'uomo sospettato di essere il responsabile della sparatoria nella metropolitana di New York, è ancora in libertà: diffusi i contenuti dei video che l'uomo aveva pubblicato prima dell'attacco.
Sparatoria metropolitana New York: catturato l'uomo ricercato e accusato di aver sparato a 29 persone

Il responsabile dell’attacco nella metropolitana di New York non è al momento in custodia dalla polizia americana. Frank James, da ieri, era la persona nel mirino delle autorità, identificato come sospettato numero uno per la sparatoria in cui sono state ferite 29 persone. L’uomo era stato identificato in quanto alcune persone all’interno della metropolitana erano riuscite a filmarlo con il cellulare: al momento dell’attacco indossava una divisa della Metropolitan Transportation Authority. Poche ore fa era circolata la notizia del suo arresto, poi smentita da Abc News.

Frank James, i video e le dichiarazioni di violenza

Frank James ha 66 anni e sarebbe un cittadino di Philadelphia: è arrivato a New York con un furgoncino affittato, che poi ha parcheggiato ed abbandonato vicino alla stazione di Sunset Park.

A quanto pare l’uomo avrebbe pubblicato in passato dei video in cui parlava dei senzatetto a New York come di un grave problema da estirpare, ed i video in questione hanno subito allarmato le autorità: nei video James criticava durante la politica del sindaco di New York Eric Adams, che secondo lui non avrebbe gestito il problema nella giusta maniera.

Frank James nei video: “Volevo vedere le persone morire immediatamente”

Nei video ci sarebbero anche cenni a dei problemi mentali che l’uomo sosterrebbe di avere, e non mancano dichiarazioni legate al razzismo: nello specifico James avrebbe dichiarato che le donne afroamericane avrebbero una responsabilità nello sviluppo della violenza nei confronti delle persone di colore.

Tra le dichiarazioni che hanno allarmato le autorità, in un video James diceva: “Volevo vedere le persone morire immediatamente davanti alla mia fottuta faccia (…) Ho fatto un sacco di c..te in cui posso dire che volevo uccidere le persone. Volevo vedere le persone morire immediatamente davanti alla mia fottuta faccia”.

Il video che conteneva tali frasi è stato pubblicato proprio l’11 aprile, alla vigilia della sparatoria nella metropolitana di New York.

Le persone ferite a New York, secondo un bilancio definito, sarebbero 29: l’arma usata è una Glock, una pistola semiautomatica. Da subito è parso chiaro che non fosse un attentato terroristico .

Potrebbe interessarti