TV e Spettacolo

Gianna Nannini tra moglie, figlia, incidente e canzoni: vita e carriera della rocker senese tutor di The Band

Chi è Gianna Nannini, un viaggio tra le tappe fondamentali della carriera e della sua vita privata. Debutta come giudice nel talent show di Rai1 The Band.
gianna nannini rai

In attesa del concerto del 28 maggio allo Stadio Artemio Franchi di Firenze, il debutto di Gianna Nannini come giudice a The Band è solo una delle tante tappe che hanno segnato la vita della cantante. Una vita fatta di musica, eccessi, amori e rinascita.

Gianna Nannini: le origini, l’incidente, la collaborazione con Mara Maionchi e la Ricordi

Gianna Nannini nasce il 14 giugno del 1956 a Siena, sorella maggiore del pilota Alessandro Nannini e figlia di Danilo Nannini, noto imprenditore e pasticcere. È proprio alla pasticceria di famiglia che si lega l’incidente in cui la cantante perde le falangi del medio e dell’anulare: l’urlo di dolore della Nannini, come dichiarato da lei stessa, è la causa della voce roca che oggi tutti conosciamo.

Nel 1974 viene notata da Mara Maionchi e dalla Numero Uno, all’epoca casa discografica di Battisti, che la scrittura come voce femminile del gruppo Flora Fauna Cemento. Assieme a loro incide Stereotipati Noi, pezzo con cui partecipano a Un disco per l’Estate. Nel 1976, la cantante firma un contratto con la celebre casa discografica Ricordi e pubblica il suo primo album da solista Gianna Nannini, distribuito in Italia, Svizzera e Austria.

Gianna Nannini, il grande successo con America e la dipendenza dalla droga

Nel 1979 esce il brano America, primo grande successo della Nannini.

Da molti considerato un inno all’autoerotismo, sarà oggetto di contestazioni, a cui contribuisce la copertina del disco raffigurante la Statua della Libertà che impugna un vibratore al posto della classica fiaccola.

Gli eccessi della vita di Gianna Nannini passano da una seria dipendenza dalle droghe, come lei stessa ha raccontato sulle pagine di Vanity Fair: “Tranne l’eroina, le ho provate tutte. Dalla cocaina, per un po’ di tempo, quasi quarant’anni fa, sono stata dipendente.

Ero a Londra e ce la portavano in studio con la stessa semplicità con cui oggi ti consegnerebbero un panino”. La cantante ha raccontato anche come, dopo aver toccato il fondo, sia riuscita ad uscirne volontariamente.

La rinascita di Gianna Nannini e l’amore per Penelope: la vita privata della cantante

Il 26 ottobre 2010, all’età di 54 anni, la cantante dà alla luce la figlia Penelope, decidendo di ricorrere all’inseminazione artificiale, una scelta che desta numerose polemiche.

La Nannini, però, ha sempre rivendicato la libertà di decidere per il proprio corpo, affermando con forza le sue posizioni: “Ma il mio corpo è mio.

Sono libera di decidere cosa voglio fare del mio corpo, o no? L’ho fatta, è bellissima, è una gioia”, ha dichiarato al settimanale Oggi.

Non è mai trapelato molto sulla vita privata di Gianna Nannini, ciò che si sa è che la cantante ha una moglie, Carla, con cui ha una relazione da 40 anni e nella quale ripone totale fiducia. La decisione di trasferirsi a Londra e di sposarsi è stata presa dalla cantante insieme alla compagna, in modo tale da poter intraprendere la strada della stepchild adoption per tutelare maggiormente la figlia Penelope.

Potrebbe interessarti