Cronaca Nera

Donna accoltellata assieme alla figlia dal marito a Ladispoli, le condizioni di Silvia ricoverata in ospedale

Ci sono alcuni aggiornamenti sulla donna accoltellata dal marito a Ladispoli. Ricoverata in condizioni gravissime, era stata operata d'urgenza.
Donna accoltellata assieme alla figlia dal marito a Ladispoli, le condizioni di Silvia ricoverata in ospedale

Ci sono novità sulle condizioni di salute della donna accoltellata dal marito a Ladispoli. Era stata ricoverata in condizioni disperate a causa delle numerose coltellate ricevute. Anche la figlia 17enne è rimasta coinvolta nella terribile aggressione.

Donna accoltellata dal marito assieme alla figlia, quali sono le sue condizioni

Le feroce aggressione è avvenuta il 21 aprile a Ladispoli, quando il 49enne Fabrizio Angeloni si è scagliato con un coltello contro la moglie e la figlia 17enne. La donna, Silvia Antoniozzi, è stata trasportata e operata d’urgenza all’ospedale San Camillo di Roma con profonde ferite al torace che  avrebbero lesionato diversi organi interni, causando una grave emorragia.

Le sue condizioni, apparse fin da subito gravissime, sarebbero in leggero miglioramento. A darne l’annuncio è l’Assessore della sanità della Regione Lazio, Alessio D’amato, sui suoi profili social: “Silvia, la donna vittima di una violenta aggressione da parte del marito, è in lieve miglioramento, tuttavia, la prognosi rimane riservata” si legge nel suo post. “Ha parametri stabili ed in lieve miglioramento, le è stata tolta la dialisi con la ripresa delle attività funzionali. Facciamo tutti il tifo per Silvia, sperando che presto possa riprendere la piena funzionalità” prosegue l’Assessore, ringraziando il personale dell’ospedale che lotta per salvare la donna.

17enne accoltellata dal padre a Ladispoli: la ricostruzione della tragedia

Anche la figlia 17enne della coppia è stata travolta dalla ferocia del padre ed è stata ricoverata presso l’Ospedale Bambin Gesù di Roma.

Per i primi giorni la ragazza è stata tenuta in coma farmacologico, sebbene sia stata dichiarata fuori pericolo e le sue condizioni siano apparse meno disperate rispetto a quelle della madre. Secondo le prime ricostruzioni, infatti, la giovane sarebbe stata colpita durante il suo tentativo di difendere la madre dall’aggressione.

Dopo essersi scagliato contro le due donne, Fabrizio Angeloni si sarebbe colpito con lo stesso coltello, forse tentando il suicidio. Sulla base di quanto emerso dalle indagini, l’uomo non conviveva più con la moglie da alcune settimane e per i due si sarebbe prospettata l’eventualità di una separazione.

Leggi il post su Facebook

Potrebbe interessarti