Vai al contenuto

Mascherine al chiuso obbligatorie fino al 15 giugno per alcuni luoghi: al lavoro solo raccomandata, le novità

Pubblicato: 28/04/2022 21:49

Dopo le prime indiscrezioni, è arrivata la conferma delle nuove regole sulle mascherine al chiuso e all’aperto. In molti speravano in un via libera già dai primi di maggio, ma per certe attività e luoghi sarà ancora obbligatorio. Al lavoro, invece, sarà solo fortemente raccomandata. Le novità sull’ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza.

Mascherina obbligatoria: dove servirà la FFP2 fino al 15 giugno

Il Gimbe ha definito “una follia abolire l’obbligo di mascherina nei locali al chiuso“, specie considerando il nuovo aumento dei casi. Il Ministero della Salute pare aver recepito, in parte, le perplessità e la nuova ordinanza sull’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie è più cauta dello sperato “liberi tutti”. Dal 1 maggio fino al 15 giugno resterà obbligatoria la FFP2 per:

  • Mezzi di trasporto: aerei, treni, navi e traghetti interregionali, autobus, servizi di noleggio con conducente e scuolabus
  • Spettacoli in sale teatrali, da concerto e cinema
  • Locali di intrattenimento e musica dal vivo
  • Eventi sportivi e competizioni che si svolgono al chiuso

Mascherina solo raccomandata nei luoghi di lavoro e pubblici

L’ordinanza, si apprende, specifica inoltre che è obbligatorio indossare “dispositivi di protezione delle vie respiratorie ai lavoratori, agli utenti e ai visitatori delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali“, comprese le RSA e le strutture riabilitative o residenziali per anziani. Invece, come sottolineato dal sottosegretario Andrea Costa, la mascherina non sarà obbligatoria al lavoro pubblico o privato ma solo fortemente raccomandata. A partire da domenica 1 maggio sarà consigliato di indossare dispositivi di protezione anche “in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico“, compresi quindi ristoranti, centri commerciali e negozi.

Resta ancora una volta escluso l’obbligo di mascherina per bambini sotto i 6 anni, persone con patologie o disabilità incompatibili e coloro che devono comunicare con loro, infine soggetti che stanno svolgendo attività sportiva.

Continua a leggere su TheSocialPost.it