Politica

Attacco russo ad Odessa, in Ucraina: bombardato un edificio religioso, tra le vittime anche bambini

Dall'Ucraina viene riportato un nuovo attacco russo a Odessa: sarebbe stata bombardata una chiesa e tra le vittime ci sarebbero anche dei bambini.
Attacco russo ad Odessa, in Ucraina: bombardato un edificio religioso, tra le vittime anche bambini

Prosegue l’offensiva russa in Ucraina: in serata è stato riportato un nuovo attacco missilistico nella città di Odessa, nel sud del Paese. I missili avrebbero colpito un edificio causando morti e feriti, tra questi anche dei bambini. A Mariupol, prosegue l’assedio all’acciaieria Azovstal, dove sarebbe scoppiato un nuovo incendio.

Missili su Odessa: un bambino di 13 anni tra le vittime dell’attacco

Secondo quanto riporta l’agenzia ucraina Interfax, si è verificato un nuovo attacco missilistico sulla città di Odessa: si intensifica quindi l’offensiva di Mosca sul sud del Paese e nelle zone del Donbass, in attesa (e timore)che Vladimir Putin lanci l’attacco totale in Ucraina.

Le fonti locali affermano che il capo dell’amministrazione militare locale, Maksym Marchenko ha riferito di un raid contro un edificio religioso, una chiesa ortodossa vicino all’aeroporto: “Sfortunatamente, ci sono morti e feriti”. Il tetto della chiesa sarebbe crollato, riferisce il segretario del Consiglio per la sicurezza nazionale, Oleksiy Danilov tramite Ansa.

Nello specifico, viene riferito che tra le vittime ci sarebbe un bambino di 13 anni e ci sarebbe anche una ragazza di 17 anni gravemente ferita. L’attacco a Odessa era stato in qualche modo “atteso”: le autorità locali temevano infatti rappresaglie e incursioni russe per via dell’anniversario della strada alla casa dei sindacati, quando nel 2014 vennero uccisi 48 attivisti filo-russi.

Incendio all’acciaieria Azovstal di Mariupol: prosegue l’assedio della Russia

Sul fronte caldissimo del sud dell’Ucraina, viene riportata in giornata anche un nuovo bombardamento all’acciaieria Azovstal di Mariupol. Un vasto incendio sarebbe scoppiato dopo un attacco russo al luogo dove è ancora asserragliato il battaglione Azov, i soldati che stanno cercando di resistere e non cedere la cruciale città nelle mani del Cremlino.

Azov però sarebbe sotto attacco sia dell’artiglieria che degli aerei: l’incendio scoppiato nell’acciaieria sarebbe ora visibile in gran parte della città, riportano le fonti locali.

Potrebbe interessarti