Lifestyle

Le spiagge più belle d’Italia: sono 5 le coste migliori e tutte in regioni diverse. Quali sono

Un viaggio attraverso l'Italia alla scoperta delle spiagge più belle del Paese. Lazio, Marche, Puglia, Sardegna e Sicilia sono le 5 regioni migliori secondo una recente classifica.
spiaggia immagine di repertorio

L’estate è alle porte e insieme a lei anche un ritorno alla normalità, dopo due anni di pandemia. Per queste vacanze niente limitazioni imposte dal Green pass, niente mascherine in spiaggia e nessun distanziamento, solo un appello al buonsenso delle persone. E, visto che c’è già aria d’estate, vediamo le cinque spiagge più belle d’Italia.

Le cinque spiagge più belle d’Italia

Le spiagge, come spesso accade, sono le mete più gettonate. Se ancora le idee su dove dirigersi non sono chiare, il quotidiano inglese The Guardian ha stilato una classifica delle migliori 40 spiagge europee e 5 di queste si trovano in Italia.

Sperlonga, Lazio

A metà strada tra Roma e Napoli si trova il promontorio di Sperlonga, con la sua torre e le sue case bianche a picco sul mare. Il promontorio del Circeo è il luogo perfetto per gli amanti della cultura, della natura e del mare. Nella cittadina si trovano splendide sabbie dorate sostenute da basse colline e campeggi, alcune attrezzate ed altre libere.

Tra le spiagge e le grotte è possibile osservare anche le rovine della villa dell’imperatore romano Tiberio, fuggito in quella zona intorno al 22 d.C. Sperlonga offre la vacanza ideale per chi vuole rilassarsi, ma anche conoscere.

San Michele Sirolo, Marche

Situata sulla Riviera del Conero, Sirolo è una delle località più amate. Passando tra i sentieri in mezzo agli alberi del Parco regionale del Monte Conero (area protetta di 6.000 ettari lungo la costa) si arriva fino alla spiaggia di San Michele.

Il lido è descritto da The Guardian come “selvaggio” e circondato da “boschi e scogliere che sovrastano i ciottoli bianchi e fini che scendono verso l’acqua turchese”. In quest’area dell’Adriatico, infatti, il mare è particolarmente azzurro e cristallino.

Punta della Suina, Puglia

Nel Salento, The Guardian ha scelto la spiaggia di Punta della Suina.

Secondo il quotidiano inglese, le spiagge della costa ionica sono paragonabili alle Seychelles, con le loro “acque multicolori e soffice sabbia bianca”.

Questa spiaggia alterna zone sabbiose ad altre rocciose ed erbose. Le acque di questa “baia a mezzaluna” sono più calde rispetto alle altre della costa adriatica. Nelle vicinanze della spiaggia si trova Gallipoli, un’altra location suggestiva da visitare.

Sa Colonia, Sardegna

Sa Colonia è una delle numerose spiagge a sud del villaggio di Chia in Sardegna. Secondo The Guardian ha tutto: “acri di sabbia soffice come il talco, acqua limpida, fenicotteri sulla laguna alle spalle e visite occasionali di delfini”.

 

La spiaggia, inoltre, è perfetta per gli amanti del windsurf, per la presenza dei venti da sud che soffiano nella zona, e dello snorkeling, per le acque limpide e la varietà dei fondali.

Calamosche, Sicilia

La spiaggia di Calamosche in Sicilia fa parte della riserva naturale di Vendicari. La distanza di un miglio tra il parcheggio e questa spiaggia sabbiosa, unita ai promontori rocciosi fa sì che la zona non sia mai troppo affollata. È una spiaggia priva di servizi che i visitatori devono raggiungere da soli, portandosi dietro tutto il necessario, dall’acqua al cibo.

La fatica per raggiungerla è, però, ricompensata dalla bellezza del luogo. La spiaggia è situata all’interno di una riserva naturale, tra i promontori sabbiosi che proteggono le acque. Anche qui è possibile praticare lo snorkeling e organizzare escursioni lungo la costa o nei boschi. Tra le zone limitrofe da visitare è imperdibile la cittadina di Noto.

Potrebbe interessarti