Economia

600 euro di bonus a lavoratori e pensionati in arrivo a maggio: come ottenere l’agevolazione e a cosa serve

Il nuovo bonus da 600 euro potreà essere richiesto da tutti i redditi inferiori a 50.000 euro, senza particolari alcuna distinzione di età, genere o nazionalità: tutti i dettagli.

Bonus da 600 euro in arrivo a maggio, destinato a tutti i redditi fino ad un massimo di 50.000 euro. È quanto emerge dalla conferenza tra Regione e Governo, che conferma l’introduzione dei voucher per la salute mentale. Tra i vari aiuti confermati in queste ore, insomma, si torna a parlare del tanto discusso bonus psicologo, ed arrivano delle interessanti conferme. 

Nuovo bonus 600 euro: come funziona e come richiederlo 

Il nuovo bonus da 600 euro è stato ufficialmente approvato dalla conferenza tra lo Stato e le Regioni, ma occorrono le firme del Ministero dell’Economia e di quello della Salute.

Si tratta, insomma, ancora di un decreto attuativo, che riporta anche alcune informazioni sul funzionamento del bonus.  

Sarà destinato a tutti i cittadini con ISEE inferiore a 50.000 euro, fino ad un’erogazione complessiva di 10 milioni di euro. Con il bonus da 600 euro si potranno richiedere un massimo di 12 sedute di psicoterapia gratuite, senza versare alcun anticipo. Le spese saranno tutte a carico dell’INPS, che provvederà anche all’erogazione diretta del bonus, attraverso un portale dedicato, ancora in allestimento.  

Come fare domanda per il bonus psicologo 

Le domande per ottenere il bonus psicologo potranno essere presentata a partire da maggio e non sarà richiesta nessuna prescrizione medica.

Sempre l’INPS renderà anche pubblica la lista di esperti che hanno aderito all’iniziativa, dalla quale i beneficiari potranno scegliere. 

A quanto si apprende, dall’apertura della piattaforma a maggio i cittadini avranno 60 giorni per presentare la domanda, attraverso SPID, CIE o CNS. Una volta ottenuto si avranno 180 giorni per utilizzare il bonus, al termine dei quali verrà annullato e le risorse redistribuite. Le sedute con lo specialista dovranno essere documentate tramite fattura.

 

Bonus 600 euro: a chi spetta 

Il bonus 600 euro sarà, insomma, destinato a tutti i cittadini con ISEE fino a 50.000 euro, senza distinzioni di nazionalità, genere o età. Potranno beneficiarne bambini, adolescenti, adulti ed anziani, e sarà erogato direttamente dall’INPS. L’unico limite che sembra esserci, per ora, è che sarà erogato una sola volta per nucleo familiare.  

A variare, però, è l’importo corrisposto, distinto in base a tre fasce di ISEE. Per redditi inferiori ai 15.000 euro, il bonus si attesterà su 600 euro, erogati una tantum. Ai redditi compresi tra i 15 e i 30.000 euro, spetterà un bonus pari a 400 euro, che scenderà ulteriormente a 200 per redditi compresi tra i 30 e i 50.000.

 

Potrebbe interessarti