Scienze

Studiare il clima della Terra dalla stazione spaziale internazionale: un progetto ambizioso ma importante

Due importanti aziende si uniscono in favore del nostro pianeta. Dal 2023, grazie a loro, sarà possibile studiare i fenomeni terresti direttamente a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.
Studiare il clima della Terra dalla stazione spaziale internazionale: un progetto ambizioso ma importante

Presto si potrà studiare il clima della Terra direttamente dallo spazio, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). E non solo quello: l’affascinante progetto è reso realtà grazie alla collaborazione tra Thales Alenia Space e Microsoft.

Thales Alenia Space e Microsoft insieme per studiare la Terra dallo spazio

Grazie alla collaborazione tra le due aziende Thales Alenia Space, la più grande produttrice di satelliti in Europa, e Microsoft sarà presto possibile studiare vari fenomeni terrestri – tra cui il clima – direttamente dallo spazio.

Come riporta l’Ansa, le due importanti aziende si uniranno con l’obiettivo di trovare nuove applicazioni di elaborazione dei dati climatici in orbita, utilizzando l’Intelligenza Artificiale.

Tutto ciò consentirà di raccogliere in modo molto più veloce le informazioni relative alla nostra Terra e permetterà di applicare tali dati immediatamente per raggiungere una maggior sorveglianza, comprensione e protezione del pianeta su cui viviamo. Inoltre, la collaborazione tra Thales Alenia Space e Microsoft intende rendere l’osservazione geo-spaziale più accessibile a tutti gli sviluppatori. La dimostrazione tra le stelle del nuovo progetto è prevista per l’anno prossimo, 2023, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Thales Alenia Space e Microsoft spingono ancora più lontano la loro visione di un mondo in cui lo spazio e il digitale diventano un tutt’uno, dimostrando a breve i vantaggi del calcolo di prossima generazione per i loro clienti”, ha dichiarato Hervé Derrey, Ceo di Thales Alenia Space, come riporta ancora l’Ansa.

DeeperVision: una creazione di Thales Alenia Space e Microsoft

La collaborazione strategica tra Thales Alenia Space e Microsoft, in realtà, è già iniziata ad aprile 2021, quando, come afferma l’Ansa, è avvenuta l’integrazione di DeeperVision di Thales Alenia Space in Azure Orbital Microsoft.

Ora, le due società rafforzano la loro cooperazione tramite la connettività avanzata e la Space Edge Computing (Sec) che permetterà di studiare e calcolare i fenomeni terrestri dallo spazio.

Tom Keane, Corporate vice president mission engineering Azure di Microsoft, ha commentato: “Stiamo portando avanti un altro step per offrire immediate applicazioni pratiche per la ricerca sul cambiamento climatico e aprire le porte a opportunità che si estendono ben oltre lo spazio”.

Potrebbe interessarti