Gossip

Cinque Vip che hanno perso un figlio: chi sono e come hanno affrontato il lutto

Anche nelle vite apparentemente perfette di persone molto famose si sono verificati veri e propri drammi che hanno cambiato per sempre la loro storia. Cinque vip che hanno perso un figlio.
Vip che hanno perso un figlio: chi sono e come hanno affrontato il lutto

La perdita di un figlio è un momento drammatico come pochi. In molti casi si parla di morti premature, avvenute in età giovanile o addirittura nell’infanzia. Sopravvivere a un figlio, per un genitore non è mai facile ma nell’enorme sconforto bisogna comunque trovare la forza di andare avanti, anche per chi non c’è più. Un esempio di forza allora può venire dalle persone famose, sono infatti diversi i Vip che hanno dovuto affrontare il lutto nella loro vita, eppure sono riusciti a trasformare il loro dolore in qualcosa di costruttivo. Vediamo allora insieme alcuni dei personaggi famosi che hanno subito questa perdita.

Lory Del Santo e il figlio con Eric Clapton: la terribile perdita del piccolo Conor

Celebre artista, spesso al centro del gossip, Lory Del santo ha avuto in gioventù un grande amore passato alla storia: quello con Eric Clapton. Dalla loro unione nacque il figlio Conor il 21 agosto 1986. A soli 5 anni, il 20 marzo 1991, il bimbo cadde dalla finestra di un grattacielo di New York. Conor precipitò dal 53esimo piano e l’impatto fu fatale. Dopo quella terribile tragedia la coppia si sfaldò: forse il dolore era troppo grande e Lory del Santo ed Eric Clapton si lasciarono.

Gerard Depardieu: il dramma del figlio morto a 37 anni

Volto iconico del cinema francese, Gerard Depardieu ha avuto diverse mogli.

La prima fu la collega Élisabeth Guignot, che aveva recitato in film come Des garçons et des filles e Les Aventures de Zadig in gioventù. Un anno dopo le nozze, nacque a Parigi Guillaume, il 7 aprile 1971. Dalla fisionomia simile a quella paterna, il giovane tentò di seguirne le orme e intraprese la carriera attoriale. Tuttavia la sua vita fu tormentata dal confronto con il padre e in ogni caso fu segnata dagli abusi e dalla sregolatezza. Nel 95 fu coinvolto in un grave incidente stradale, in seguitò subì diversi interventi chirurgici che lo portarono all’amputazione di una gamba.

Ma il destino non fu clemente con lui e oltre a queste sofferenze lo portò a morire a 37 anni nel 2008 per l’aggravarsi delle conseguenze di una polmonite.

Marlon Brando e la morte della figlia Cheyenne

Ci sono vite che sembrano perfette e invece nascondono enormi dolori e una grande forza per risollevarsi. Marlon Brando è stato forse l’attore più importante della storia del cinema mondiale. Sex symbol e innovatore, fu tra i primi ad applicare il metodo Staniskavskij, basato sull’importanza di empatizzare con il ruolo da interpretare in ogni film.

Questo contribuì a far crescere il suo successo a Hollywood e a rivoluzionare il modo stesso di fare cinema. Nel pieno della sua carriera però dovette fare i conti con enormi problemi nella sfera privata. Dalla terza moglie, Tarita Teriipia ebbe due figli di nome Simon e Tarita Cheyenne, nata nel 1970 dall’inseminazione artificiale. I due divorziarono dopo poco ma Brando continuò a spendersi per i figli, che nel frattempo maturarono enormi problemi. Cheyenne entrò da giovane in una profonda depressione seguita o aggravata dall’omicidio del fidanzato Dag, per la cui morte fu condannato il fratellastro di Cheyenne, Christian.

A soli 25 anni, la giovane si tolse la vita impiccandosi nel 1995.

Sylvester Stallone e il figlio Sage stroncato da un arresto cardiaco

Era il 13 luglio del 2012 quando l’attore di Rocky ricevette il colpo forse più doloroso della sua vita, quello che ti manda inevitabilmente al tappeto: la morte del figlio.

Si chiamava Sage ed era il primo figlio di Stallone, nato dalla relazione con Sasha Czack. Il giovane aveva intrapreso la carriera del padre, ma a 36 anni il suo corpo fu trovato senza vita. Sage Stallone morì stroncato da un infarto improvviso mentre si trovava in casa a Los Angeles e in questo modo segnò per sempre il sorriso di Sly.

Subito dopo la sua morte, Sylvester Stallone disse: “Non c’è dolore più grande, quando un genitore perde un figlio” e ancora oggi fatica a parlare di quella tragedia.

Terence Hill e la perdita del figlio Ross in piena adolescenza

Protagonista decennale di Don Matteo, che oggi va verso la 14esima stagione, Terence Hill è il nome d’arte di Mario Girotti. Nato a Venezia nel 1939, Terence Hill sposa nel 1967 l’attrice americana di origini tedesche Lori Zwicklbauer. I due hanno un figlio, Jess e qualche anno dopo decidono di adottarne un altro, Ross, nato nel 1973. Un terribile incidente stradale nel Massachussets però porta via Ross nel 1990, ancora prima del suo 17esimo compleanno, insieme all’amico Kevin. Sconvolto dall’accaduto, Terence Hill si ritirò dalle scene per un po’.

Potrebbe interessarti