Gossip

Ilary Blasi e Francesco Totti, la separazione dei beni: come verrà diviso il gigantesco patrimonio della coppia

La rottura tra Francesco Totti e Ilary Blasi è ormai un fatto ufficiale: resta ora da capire cosa succederà all'enorme patrimonio di beni, case e società della coppia.
Ilary Blasi e Francesco Totti, la separazione dei beni: come verrà diviso il gigantesco patrimonio della coppia

In vent’anni di matrimonio Ilary Blasi e Francesco Totti non hanno solo avuto 3 figli: hanno anche costruito carriere ed investito i loro -cospicui- guadagni in attività di vario tipo, ed ora, con questa separazione ormai ufficiale, c’è da capire come intenderanno mettersi d’accordo. Certo, loro hanno chiesto privacy e discrezione, ma c’è da stare sicuri che nessuno gliela concederà e il lato economico attirerà sicuramente l’attenzione di molti (e impegnerà a fondo i loro avvocati).

Ilary Blasi e Francesco Totti: cosa possiede in comune la ex coppia più bella d’Italia

Non c’è solo la casa, che da sola vale moltissimo: la casa di Totti e Ilary è una vera e propria reggia, con campi da gioco, 36 stanze e saloni giganteschi.

Ci sono altre case ed altri immobili nei quali la famiglia ha investito, credendo fortemente nel mattone e arrivando a fondare due società immobiliari, la Longarina e l’Immobiliare Dieci. Esiste poi la Numberten Srl, nata nel 2001 divisa tra il Capitano, la madre di lui ed il fratello Riccardo- ed altre attività, tra cui un centro sportivo e molti ristoranti aperti dentro il centro commerciale Euroma2. Insomma, la separazione tra Totti e Ilary vale una fortuna.

Il patrimonio in comune diviso con cognati, fratelli e genitori

Come fa presente il Messaggero, ci sarebbero poi la Vetulonia Srl, di cui Totti è amministratore unico, la IT Scouting srl, la Coach Consulting srl e la CT10 srl.

Queste vedono Totti come unico attore, a differenza della Number Five Srl e la SSD Sporting Club Totti (in entrambe Ilary detiene il 90% delle quote). La ripartizione, se è già avvenuta, ha visto queste due attività come possibile nodo focale.

Si può comunque stare abbastanza certi che nessuno dei due potrà mandare l’altro sul lastrico: entrambi hanno sempre basato i loro profitti sui loro guadagni, che sono sempre stati altissimi (per lei soprattutto da quando è una conduttrice affermata, per lui negli anni d’oro come Capitano della Roma).

Potrebbe interessarti