Gossip

Renato Pozzetto, dove vive e cosa fa oggi l’attore

Storico attore e icona della commedia milanese, oggi Renato Pozzetto sta bene e vive circondato dall'affetto dei figli e dei nipoti.
Renato Pozzetto, dove vive e cosa fa oggi l'attore

Renato Pozzetto è da sempre nel cuore di tutte le persone che hanno amato la sottile ironia dei suoi film. L’attore, che ha da poco compiuto 82 anni, è una persona solare e simpatica anche se è riuscito a calarsi nei panni di personaggi molto più seri e drammatici. Ma che fine ha fatto oggi? Vediamo insieme Renato Pozzetto, dove vive e cosa fa oggi l’attore.

La carriera di Renato Pozzetto

Per parlare della carriera di Renato Pozzetto ci vorrebbero pagine e pagine vuote da riempire con tutte le frasi famose che nel tempo sono diventate dei veri e propri irrinunciabili tormentoni come, per esempio, il famoso “taaaaac“.

Renato è stato la star di moltissime pellicole cinematografiche sia al cinema che nel piccolo schermo che gli hanno permesso di mostrare un umorismo esilarante e a tratti irriverente.
Oltre a essere un attore famoso, Renato Pozzetto è anche un gran cabarettista e proprio per questo motivo è sempre stato ospite gradito in trasmissioni di intrattenimento pomeridiano.

Come sta Renato Pozzetto

Non si hanno tantissime notizie riguardo lo stato di salute dell’attore che tuttavia non è apparso nel massimo della forma un paio di anni fa, quando è stato ospite a Domenica Live dalla conduttrice Barbara D’Urso.

Malgrado la sofferenza recatagli dalla scomparsa della moglie Brunella Gubler, e la recente perdita del fratello Ettore, l’attore continua a conquistare tutti con la sua ironia.

Cosa fa oggi l’attore

Renato Pozzetto vive tutt’ora a Milano con la sua famiglia, i figli e i nipoti, anche se si reca spesso a Laverno, piccolo paesino sul Lago Maggiore, dove tempo fa ha realizzato il sogno di aprire una locanda che conta venti camere e un bel ristorante. Nonostante il successo nel settore alberghiero, Renato non ha mai nascosto che tornerebbe volentieri a calcare il palcoscenico magari con una parte che sappia ricordare la simpatia innata del Ragazzo di Campagna dalle umili origini ma dal cuore grande.

Potrebbe interessarti