Gossip

Emma Marrone, la confessione sul dramma che sta vivendo: “Cambiato tutto all’improvviso”

Poco tempo fa Rosario Marrone, padre della cantante Emma Marrone, è morto dopo una lunga malattia. Ora arrivano le indiscrezioni su come quest'ultimo periodo sia stato per lei profondamente difficile.
Emma Marrone inseguita

Emma Marrone ha vissuto con grande dolore la perdita del padre, Rosario, deceduto qualche settimana fa a causa di una lunga malattia.

In una lunga e sofferta intervista, la cantante ripercorre questo difficile periodo che l’ha vista cambiare nel profondo e le ha fatto provare un grandissimo dolore: “Sono troppo arrabbiata con la vita in questo momento. Quando succedono queste cose così enormi e tragiche è come se si resettasse tutto quello che sei stata e che hai fatto. Io so chi ero quando c’era lui, ora è come se stessi ricominciando da capo. Adesso che lui non c’è più sono un’altra persona e lo sto vedendo ogni giorno.

La vita ti cambia tutto all’improvviso e lo sto capendo. Sono appena nata. Dopo la morte di mio padre è come se fossi nata di nuovo nel senso che quando ti succedono cose tragiche è come se uno ricominciasse tutto daccapo. Prima c’era lui e sapevo chi ero. Oggi lo devo riscoprire”.

Emma Marrone, morto il padre Rosario: le commoventi parole della cantante

Emma Marrone, il racconto su quanto il padre fosse speciale

Il padre l’ha sempre accompagnata nella sua passione per la musica, anche materialmente, suonando a un suo concerto, come ha spiegato in un’intervista concessa ad Agnese Pini:” Lo chiamavo Peter Pan perché non voleva mai crescere”.

Di suo padre racconta l’incredibile generosità:”Faceva l’infermiere e quando qualcuno non riusciva ad andare in ospedale si recava di persona a casa a fare le medicazioni”.

La sua famiglia, spiega Emma Marrone, non è solo quella di sangue: ”Siamo persone che non si sono mai girate dall’altra parte. Ho visto i miei aiutare tante persone. Oggi vorrei essere più presente per i miei familiari, mi sono persa tante cose ma se mi fermo io si ferma tutta una macchina e ho delle responsabilità verso chi lavora per me”.

Potrebbe interessarti