Grande Fratello

Perché il GF Vip dura così tanto: svelato il mistero delle ultime edizioni del reality

Dal 2020 sono state sensibilmente allungate le permanenze dei vipponi all'interno della casa del Grande Fratello Vip. La decisione della produzione è motivata da un fattore ben specifico.
Concorrenti 19esima puntata GF Vip

Il Grande Fratello Vip è ormai un programma imprescindibile nel panorama televisivo di Canale 5 e di Mediaset in generale. Il reality show, giunto alla sua settima edizione, viene caratterizzato ogni anno da diverse novità in grado di renderlo ancora più coinvolgente agli occhi del pubblico. A tal proposito, anche la durata continua ad allungarsi per la gioia di numerosi fan. Ma per quali ragioni la trasmissione condotta da Alfonso Signorini dura così tanto da qualche anno a questa parte?

Quanto durerà l’edizione in corso del Gf Vip

Il Gf Vip 7 è iniziato lo scorso 19 settembre e dovrebbe concludersi il 3 aprile del 2023, salvo eventuali modifiche da parte della produzione.

Già adesso, si tratta di un record di durata, con sei mesi e mezzo di chiusura programmata per gli inquilini della casa più spiata d’Italia. Il primato precedente risaliva all’edizione conclusasi nel 2022, con 183 giorni complessivi di nomination, eliminazioni, esclusioni e ingressi eccellenti. Ormai, il Grande Fratello Vip riempie il palinsesto della rete ammiraglia di Mediaset per diverso tempo. Scopriamo perché non si decide di portare avanti un’alternanza con altri programmi, magari anch’essi reality show.

Ginevra Lamborghini rientra al GF Vip: tutti i motivi per cui potrebbe essere un gravissimo errore

Perché il Grande Fratello Vip dura così tanto

Chi entra nella casa del Grande Fratello Vip, riceve un contratto dalla durata teorica di tre mesi, che però viene puntualmente rinnovato per gli altri mesi successivi. Infatti, può succedere che la messa in onda venga interrotta a dicembre in caso di ascolti bassi.

Tuttavia, la decisione di farlo durare per sei mesi e oltre è dettata prettamente da un ragionamento ben preciso. L’obiettivo principale è quello di mantenere i conti in regola e abbattere i costi derivanti dall’inserimento di un’altra produzione in palinsesto.

A tutto ciò, bisogna aggiungere i dati dell’Auditel sempre soddisfacenti per la proposta di Alfonso Signorini, con uno share che supera il 15% senza alcuna difficoltà. Con tali premesse, la scelta dovrebbe restare identica anche per i prossimi anni.

GF Vip più sporco della storia: qual è stata l’edizione del reality che ha battuto ogni record di lerciume

Potrebbe interessarti