Vai al contenuto

Covid, il post di Crisanti scatena la bufera social: “Sono positivo, servono misure di contenimento”

Pubblicato: 30/11/2023 14:42
Andrea Crisanti positivo Covid

Da qualche giorno gli organi i informazione hanno ricominciato a battere il tasto su una, vera o presunta, nuova emergenza Covid anche in Italia. Per il momento il governo guidato da Giorgia Meloni non ha adottato alcuna misura restrittiva specifica per cercare di abbattere il contagio. E probabilmente non ne prenderà nessuna. A scatenare la polemica ci pensa però il microbiologo Andrea Crisanti, divenuto senatore del Pd dopo le ultime elezioni. Crisanti annuncia su X di essere positivo al virus e si lamenta per le mancate misure di contenimento. Inevitabile una bufera di commenti negativi.
Leggi anche: Allarme Covid, aumentano i casi. E tornano le mascherine “raccomandate”
Leggi anche: Covid: casi in salita, ricoveri e morti. Tutte le regole da seguire su isolamento e vaccini

Sono positivo al Covid con leggero raffreddore e con una carica virale elevatissima. – questo il post di Andrea Crisanti che sta scatenando un putiferio social – Grazie all’eliminazione delle misure di contenimento, potrei andare liberamente in giro a diffondere l’infezione con il rischio di causare una malattia grave in una persona fragile”.

Commenti infuocati contro Andrea Crisanti

“Guardi, Crisanti, che quello che ha detto lei è esattamente quello che facevano i vaccinati infetti con il greenpass”, gli fa notare qualcuno facendo riferimento al presunto mancato effetto dei vaccini anti Covid sui contagi. “Lei è fuori dal mondo. – lo bacchetta così un altro utente – Con l’influenza siamo andati a lavorare perchè non potevamo permetterci di restare a casa, imbottiti di zerinol anche con 39 di febbre e non siamo morti. Si curi come ci si cura da sempre e pensi a quanti morti non sono stati curati con tachipirina e vigile attesa”.

“Ma da quando in qua abbiamo contenuto una popolazione di 60 milioni di persone per salvare 1.000 immunodepressi? Se toglie le persone delle RSA, chi è estremamente fragile va protetto. Gli altri devono fare una vita normale, anche col naso che cola, come si è sempre fatto”, ci mette il carico un altro. Ma i messaggi di questo tenore contro Andrea Crisanti sono moltissimi.
Leggi anche: Morta a 48 anni la dottoressa anti-Covid

Continua a leggere su TheSocialPost.it