Vai al contenuto

Raccolgono un petardo inesploso: le drammatiche conseguenze per due ragazzi di 13 anni

Pubblicato: 22/01/2024 19:23

In ospedale con codice rosso, uno ha perso un occhio e l’altro una mano. Un episodio drammatico è accaduto oggi pomeriggio in via Borutta in zona Borghesiana a Roma, dove due ragazzi di tredici anni sono rimasti gravemente feriti a causa di petardi.

Purtroppo tutti e due hanno riportato danni permanenti, che gli hanno provocato la perdita di un occhio e di una mano. Si tratta dell’ennesimo episodio di ferimenti gravi a causa di petardi, soprattutto tra giovani e giovanissimi.
Leggi anche: Lei si ribella allo stupro e lui le spruzza lo spray al peperoncino negli occhi: arrestato 29enne

Cosa è accaduto

Secondo quanto ricostruito finora erano circa le ore 17 nella periferia Est di Roma, i due adolescenti stavano camminando in strada, quando hanno raccolto da terra dei petardi inesplosi, rimasti in strada chissà da quanto tempo, presumibilmente per poterci giocare o per gettarli in un cestino vicino.

Dei passanti, hanno visto la scena e dopo il ferimento hanno chiamato subito il Numero Unico delle Emergenze 112 e chiesto l’intervento urgente dei soccorritori per due minori feriti.

Uno dei due 13enni è stato trasferito al Bambino Gesù, mentre l’altro al Policlinico Agostino Gemelli. L’esplosione ha causato danni irreversibili ai due pazienti: uno ha perso un occhio e l’altro la mano. Presenti sul posto gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Casilino, che hanno svolto gli accertamenti di rito e ricostruito l’accaduto.
Leggi anche: Donna morta dopo una gastroscopia in ospedale: il gip riapre l’inchiesta per omicidio colposo