Vai al contenuto

Ragazza sequestrata e picchiata in un palazzo abbandonato: liberata dalla polizia

Pubblicato: 23/01/2024 18:38

Una giovane donna che era stata sequestrata e picchiata dall’uomo con cui viveva in uno stabile abbandonato a Verona, è stata liberata dalla polizia, che ha arrestato il presunto aguzzino, un giovane marocchino ora in carcere.

La ragazza viveva con l’arrestato ed era segregata in una sorta di tugurio, circondata dal degrado e in condizioni igienico sanitarie precarie, in uno stabile abbandonato in circonvallazione Oriani, nelle vicinanze della stazione ferroviaria della città veneta. È stata trovata in profondo stato di shock, con segni di violenza sul volto e sul corpo, e stringeva al petto un gattino, dal quale non ha voluto separarsi.
Leggi anche: Annalisa Rizzo uccisa dal marito: voleva divorziare. Il padre: “Le dicevo di lasciare quel vecchio”

A dare l’allarme, la sorella della vittima

A dare l’allarme sarebbe stata la sorella della vittima, contattando la Questura di Cremona, che ha poi attivato i colleghi di Verona. Gli agenti della squadra mobile, tracciando la posizione del telefonino della giovane, sono riusciti a individuato il luogo dove si trovava, in un immobile occupato da senza fissa dimora, sgomberato dalle forze dell’ordine nei mesi scorsi. Poi sono riusciti a entrare in casa forzando il lucchetto che bloccava l’ingresso. Al pronto soccorso la ragazza è stata visitata e curata dai sanitari.

L’arresto è stato possibile grazie alle recenti disposizioni normative che per i reati di maltrattamenti hanno previsto l’istituto dell’arresto in flagranza differita che consente, a fronte di inequivocabili prove documentali e fotografiche, di procedere all’arresto nelle 48 ore successive al fatto.

Il presunto aguzzino, un giovane poco più che ventenne, è stato subito portato nel carcere di Montorio in attesa dell’udienza di convalida. Dopo aver convalidato l’arresto, il giudice ha disposto nei confronti del giovane la custodia cautelare in carcere. L’arrestato è stato denunciato per maltrattamenti e lesioni aggravate.
Leggi anche: Lei si ribella allo stupro e lui le spruzza lo spray al peperoncino negli occhi: arrestato 29enne

Ultimo Aggiornamento: 23/01/2024 18:41