Vai al contenuto

Ambra Angiolini confessa: “Ho combattuto con la bulimia, mi riempivo la pancia di cibo. Poi è cambiato tutto…”

Pubblicato: 02/02/2024 10:29

Mentre è alle prese con lo spettacolo teatrale “Oliva Denaro”, Ambra Angiolini si racconta in un’intervista al Corriere della sera, lasciandosi andare a rivelazioni incredibili.
Leggi anche: La Rai sospende Stromboli, la fiction con Ambra che scatenò un incendio sull’isola

Lo spettacolo teatrale

Lo spettacolo “Oliva Denaro” è una rappresentazione tratta dal romanzo di Viola Ardone, che parla della storia di Franca Viola, una ragazza che nel 1965 rifiutò un matrimonio riparatore e rivendicò sempre la propria dignità nonostante le violenze e i soprusi. Ambra sarà a teatro dal prossimo 8 marzo: «Il mio personaggio è una ragazza siciliana che cerca il suo posto nel mondo, dice no alla violenza e al sopruso. Una storia che, purtroppo, riguarda tutte noi ancora oggi». Ma vediamo, adesso, cosa ha rivelato l’attrice nell’intervista.

Ambra Angiolini: “Riempivo la pancia di cibo” 

Ambra Angiolini ha raccontato la sua giovinezza trascorsa in provincia di Roma: «Palmarola mi resta nel cuore. Nel palazzo dove abitavo con la mia famiglia, non ero mai sola. Con i vicini di casa era uno scambio continuo: se avevi bisogno di latte, lo andavi a chiedere alla signora della porta accanto la quale, se aveva bisogno di pane, veniva a chiederla a noi. Una comunità ricca di umanità, dove si sapeva tutto di tutti, ma non erano pettegolezzi, solo voglia di essere solidali, una famiglia allargata». Poi, l’attrice ha parlato di uno dei periodo più complicati della sua vita, ovvero, quando ha combattuto contro la bulimia, fino a quando ha scoperto l’amore vero: «Non c’è un perché. Sono nata bulimica, forse una predisposizione genetica – ha confessato -. Mi riempivo la pancia di cibo, finché l’amore mi è entrato in pancia, che si è riempita di senso e ne è uscita la mia prima figlia Jolanda: io ho partorito lei e lei ha partorito una nuova me… Abbiamo in teoria la stessa età», ha confidato. 

I sogni di Ambra Angiolini

Infine, Ambra Angiolini ha spiegato quale sia il suo sogno nel cassetto: «Un anno fa ho aperto tutti i cassetti: i sogni che erano dentro stavano ammuffendo… Ora ho la sensazione di stare nel sogno realizzato, il teatro, la forma espressiva che amo di più: è un contesto che fa poco rumore e continuo a sceglierlo pur essendo una faticaccia fare le tournée. Ma quando, mentre recito in palcoscenico, non vedo cellulari accesi in platea, vuol dire che per il pubblico sono più interessante, che ho vinto sui social o sulla chat del momento… E, a fine spettacolo, vado a casa contenta».