Vai al contenuto

Calciatore muore in diretta tv colpito da un fulmine: immagini terrificanti

Pubblicato: 12/02/2024 16:31

Un calciatore indonesiano è stato colpito da un fulmine in campo durante una partita ed è morto folgorato. L’incredibile episodio è stato ripreso dalle telecamere durante una partita allo stadio Siliwangi di Bandung. Il protagonista è Septian Raharja, 35 anni.

L’uomo è stato trasportato immediatamente in ospedale, ma è deceduto subito dopo a causa delle gravi ustioni riportate. L’incidente è avvenuto durante il primo tempo della partita amichevole tra il Bandung e ed il Subang disputatasi presso lo stadio Siliwangi di Bandung, capoluogo della provincia indonesiana di Giava Occidentale.
Leggi anche: Sport in lutto, Cristian Annes è morto a soli 34 anni: “Troppo tardi”

L’episodio in diretta tv

L’episodio è avvenuto in diretta Tv nel pomeriggio di sabato 10 febbraio, durante il secondo tempo dell’incontro amichevole tra le squadre FLO FC Bandung e FBI Subang. Il fulmine avrebbe colpito il calciatore in pieno petto, come dimostrerebbe la profonda ferita che presentava in quella parte del corpo.

Il giocatore è stato soccorso dai compagni in campo e dallo staff medico della squadra. Negli attimi subito dopo essere stato folgorato Raharja avrebbe continuato a respirare, ma le sue condizioni sono apparse immediatamente gravi.

Testimoni oculari hanno riferito che un primo fulmine è stato avvistato nei pressi dello stadio prima che il secondo colpisse direttamente il campo. Raharja, padre di due figli, è stato l’unico giocatore a essere colpito dal fulmine, come testimoniano alcuni video apparsi sui social. Ha riportato gravi ustioni al petto e alle gambe prima di essere scortato fuori dal campo da altri giocatori per ricevere le cure mediche. Ma alla fine non c’è stato nulla da fare. Il suo club, l’FBI Subang, ha inviato un comunicato di cordoglio alla famiglia e ha fatto sapere che apriranno un’indagine per verificare che non ci siano state falle nel sistema. 
Leggi anche: Miguel Angel, morto il leggendario portiere del Real Madrid: sconfitto da una terribile malattia