Vai al contenuto

25 Aprile, tensione a Roma tra manifestanti della Brigata Ebraica e Pro Palestina: sassi contro i giornalisti

Pubblicato: 25/04/2024 10:47
25 aprile tensione Roma

Momenti di altissima tensione si sono registrati a Roma tra i manifestanti della Brigata ebraica e quelli Pro Palestina, a Porta San Paolo, nel corso delle celebrazioni per il 25 Aprile. Moltissimi e quasi continui i fischi e gli insulti reciproci tra i due gruppi. Lanciato anche qualche petardo, per fortuna senza conseguenze gravi.
Leggi anche: 25 aprile ad alta tensione: paura e controlli a Milano e Roma

Il video degli scontri a Porta San Paolo

Quando i movimenti Pro Palestina intonavano “Free free Palestine”, subito dopo sono seguiti insulti e gestacci dalle file della Brigata ebraica. I membri della Brigata ebraica hanno lanciato anche barattoli contro i pro Palestina e sassi contro alcuni giornalisti. Diversi cordoni di polizia hanno tenuto a stento separati i manifestanti. Ad un certo punto un manifestante della Brigata ha tentato di raggiungere i Pro Palestina, ma è stato fermato in tempo dalle forze dell’ordine.

Erano più di 100 gli antagonisti che si sono dati appuntamento alle 8 del mattino a Porta San Paolo per protestare contro Israele. “Sono ebreo antisionista”, “Fermiamo il genocidio”, si leggeva su alcuni cartelli. Di fronte a loro, all’altezza del palco allestito dall’Anpi, c’erano circa 200 persone della Brigata ebraica.
Leggi anche: 25 aprile, scintille in diretta tv tra l’ex Msi Magliaro e Celestini: “Sì, sono fascista e allora?”

Continua a leggere su TheSocialPost.it