Vai al contenuto

25 aprile, scintille in diretta tv tra l’ex Msi Magliaro e Celestini: “Sì, sono fascista e allora?”

Pubblicato: 24/04/2024 19:25

Il 25 aprile 2024 è costellato da polemiche a non finire. Dopo le accese polemiche sul “caso Scusati”, (che ancora non si sono affatto placate), ecco un’altra diatriba andata in scena in diretta televisiva durante l’ultima puntata di “diMartedì” su La7. Vediamo insieme cosa è successo.
Leggi anche: “Effetto o-Scurati”: le vere conseguenze della cancellazione del monologo dello scrittore
Leggi anche:
Crosetto difende il monologo Scurati e accusa: “Stanno depauperando la Rai”

25 aprile, scintille in diretta tv

Protagonisti di un’accesissima discussione in diretta televisiva su La7, l’attore Ascanio Celestini e Massimo Magliaro, presidente della Fondazione Almirante.

Celestini, interrotto più volte dall’ex esponente dell’Msi, ha chiesto in diretta al suo interlocutore: “Allora lei è fascista?”. Magliaro, senza pensarci due volte, ha risposto con tono provocatorio: “Sì, lo sono e allora? Con questo cosa vuole fare? Che chiama i carabinieri?”. Con buona pace di tutti, alla fine, le forze dell’ordine non sono intervenute.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 24/04/2024 19:33