Vai al contenuto

In Scozia per una vacanza, muore per un’infezione: gamba nera e gonfia, il dramma di Mauro Carminati

Pubblicato: 05/05/2024 18:36

Una tragedia devastante ha scosso Stezzano, un comune nella provincia di Bergamo, dove Mauro Carminati, un ingegnere di 32 anni, originario del luogo, ha perso la vita in modo repentino a Edimburgo a causa di un’inaspettata infezione seguita da una polmonite. La notizia è stata riportata dall’Eco di Bergamo.
Leggi anche: Lorenzo Piran morto per un incidente stradale: un anno di condanna per l’automobilista responsabile

Chi era Mauro Carminati

Mauro, laureato in Ingegneria Matematica, lavorava presso la Lamborghini di Sant’Agata Bolognese dopo aver studiato a Milano e successivamente a Monaco di Baviera. Il giovane, figlio di Cinzia e Fabrizio, e fratello di Stefano, 26 anni, si era recato in Scozia il 26 aprile per un viaggio di cinque giorni tanto atteso. Purtroppo, poco dopo il suo arrivo, ha iniziato a sentirsi male, notando un gonfiore insolito alla gamba che si è rapidamente aggravato fino a diventare nera. Dopo essere stato ricoverato in ospedale, è stato sottoposto a tre cicli di antibiotici, inizialmente pensati per un’infezione batterica, ma successivamente si è scoperto che si trattava di un virus. Il 1° maggio, i genitori e gli zii di Mauro sono giunti in Scozia per raggiungerlo. Inizialmente lucido, Mauro ha improvvisamente manifestato un aumento della febbre seguito da un’emorragia cerebrale.

Mauro si era distinto per i suoi eccellenti risultati accademici: aveva conseguito il massimo dei voti al liceo scientifico Natta di Bergamo e la laurea triennale in Ingegneria Matematica presso il Policlinico di Milano con il massimo dei voti, per poi ottenere lo stesso risultato durante la laurea specialistica all’Università di Monaco di Baviera. Dopo due anni di studio in Germania, aveva trascorso altri quattro anni a Ingolstadt, lavorando presso il quartier generale dell’Audi. Nel 2020 era tornato in Italia, continuando la sua carriera nel settore automobilistico come ingegnere alla Lamborghini di Sant’Agata Bolognese.

Il consolato rilascerà i documenti per il rimpatrio della salma martedì 7 maggio, e successivamente verranno organizzati i funerali.
Leggi anche: Tragico incidente, morto giovanissimo motociclista

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 06/05/2024 09:27