Vai al contenuto

La Royal Lodge cade a pezzi: re Carlo vuole sfrattare il principe Andrea

Pubblicato: 06/05/2024 09:04

Re Carlo vuole (di nuovo) sfrattare il principe Andrea che, già lo scorso anno, si era rifiutato di lasciare la Royal Lodge, splendida dimora a tre miglia dal Castello di Windsor del valore di 30 milioni di sterline. Il patto raggiunto tra il sovrano e il fratello riguardava le spese di ristrutturazione, che sarebbero state a carico di Andrea. E qui sta il problema: vediamo di cosa si tratta.
Leggi anche: Re Carlo, un anno di regno: seguirà 228 enti benefici in più
Leggi anche Ritorno a Londra: Harry pronto a incontrare Re Carlo

La Royal Lodge cade a pezzi 

Si dice infatti che Andrea, 64 anni, non sia in grado di far fronte al mantenimento di 400 mila sterline all’anno della proprietà del 19° secolo che ha una piscina e 90 acri di terreno. Le immagini pubblicate dal Daily Mirror mostrano crepe sulla muratura e vernice scrostata. Una fonte ha detto: «Il Duca di York ha una chiara responsabilità per il mantenimento della tenuta della Royal Lodge, cosa che certamente non sta accadendo. Al principe Andrea è stato detto che dovrà farsi carico dei necessari lavori di ristrutturazione altrimenti non avrà motivo di restare in casa».

Nell’agosto del 2003, il principe Andrea aveva ricevuto un contratto di locazione della durata di 75 anni da parte della Crown Estate, in cambio di una ristrutturazione del valore di più di sette milioni di sterline. Al termine dei primi lavori nel 2004, principe e famiglia si sono trasferiti nella rinnovata struttura e qui hanno vissuto in totale tranquillità fino al 2019. Nel novembre di quell’anno, però, il principe Andrea si è dimesso dalle funzioni pubbliche, rinunciando definitivamente ai titoli reali e militari nel 2022.

Diventato sovrano, Re Carlo III ha quindi dovuto tagliare le sovvenzioni annuali garantite al fratello, rendendogli di fatto impossibile sostenere tutte le spese di gestione della Royal Lodge.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 06/05/2024 09:08