Vai al contenuto

Elezioni presidenziali Usa, sondaggi clamorosi. Cambia tutto: chi è avanti negli Stati in bilico

Pubblicato: 13/05/2024 19:04

Sono usciti gli ultimi sondaggi per le elezioni presidenziali americane e i risultati sono abbastanza clamorosi. Perché quella che sembrava, sino a pochi giorni fa, una situazione di sostanziale equilibrio fra i candidati, con il Partito Democratico e quello Repubblicano in lotta all’ultimo voto, ha assunto una fisionomia molto più netta. Secondo i numeri che arrivano da Oltreoceano, infatti, Donald Trump sarebbe in vantaggio su Joe Biden in ben cinque dei sei Stati cosiddetti “in bilico”. Quelli cioè da cui probabilmente dipenderà l’elezione del nuovo inquilino della Casa Bianca. I sondaggi, commissionati e pubblicati dal New York Times, segnalano una diminuzione dei consensi del Presidente in carica soprattutto fra i giovani, che contestano la gestione dei rapporti con Israele in relazione alla guerra in Palestina. (continua dopo la foto)

Biden risulta in calo anche fra gli elettori “non bianchi“, fra i quali serpeggia lo scontento per una situazione economica in cui le disparità fra classe abbiente e il resto del Paese diventa sempre più netta. Biden, secondo le rilevazioni dell’istituto Siena Poll, sarebbe in vantaggio – e di misura – solo nel Wisconsin, con il 47% dei voti contro il 45% di Trump. Il quale invece risulta nettamente avanti in Arizona (49-42), Michigan (49-42), Georgia (49 a 39) e Nevada (50-38). Solo in Pennsylvania il distacco a favore del tycoon sarebbe minore (47-44). Se questi dati venissero confermati nelle prossime settimane, la rielezione di Trump alla Casa Bianca sarebbe molto più vicina.

Continua a leggere su TheSocialPost.it