Vai al contenuto

Brindisi, uccisa dopo lite in famiglia. La rabbia della figlia di Irene: “Ti farò giustizia”

Pubblicato: 28/05/2024 22:22

“Mamma, ti prometto che ti farò giustizia”. Con queste parole, Natalia, la figlia di Irene Margherito, ha espresso il suo dolore e il desiderio di ottenere giustizia per la madre, morta in ospedale dopo essere stata colpita alla testa da un proiettile esploso dal cognato Adamo Sardella. L’episodio, avvenuto domenica 26 maggio a Mesagne, ha suscitato grande commozione e solidarietà sui social.
Leggi anche: L’Isola dei Famosi in onda anche domenica 2 giugno. Possibile anticipazione per la finale

Irene Margherito, 47 anni, è stata colpita durante una lite familiare culminata in una sparatoria. Sardella, 55 anni, ha sparato diversi colpi contro la Nissan Juke su cui Irene si trovava insieme al suo compagno. Un proiettile ha infranto il finestrino anteriore destro e ha raggiunto Irene alla testa. Trasferita in ospedale in condizioni critiche, è deceduta il giorno successivo. Il compagno di Irene ha riportato ferite lievi alla testa.

Donazione degli organi

Nonostante il dramma, la famiglia di Irene ha deciso di rispettare la sua volontà di donare gli organi. L’Asl di Brindisi ha confermato che la donna aveva espresso formalmente questa decisione in vita, e i familiari l’hanno accolta senza esitazione.

Adamo Sardella, ora in carcere con l’accusa di omicidio volontario e tentato omicidio, sarà interrogato dal gip del tribunale di Brindisi, Stefania De Angelis, per la convalida dell’arresto. L’avvocato difensore, Vito Epifani, lo assisterà durante l’interrogatorio, dove si chiariranno le dinamiche dell’accaduto e le eventuali aggravanti.

Il movente della lite che ha portato alla sparatoria non è ancora chiaro. L’incidente è avvenuto sulla complanare della strada statale 7 per Taranto, tra Brindisi e Mesagne. Secondo le ricostruzioni basate sui video delle telecamere di sorveglianza, Irene e Sardella si erano dati appuntamento davanti a un’azienda vicino alla Cittadella della ricerca. Durante la discussione, Sardella avrebbe sparato, causando la morte di Irene.

Natalia, che ha perso la madre, ha condiviso messaggi toccanti sui social, esprimendo il suo dolore e l’incredulità per la tragica perdita. “Mamma ma che hai fatto? Te ne sei andata… E tuo nipote???” ha scritto, sottolineando il dolore per la perdita della madre che stava per diventare nonna. Numerosi sono stati i messaggi di vicinanza e sostegno per la famiglia di Irene, che ora cerca giustizia per la sua tragica morte.

Continua a leggere su TheSocialPost.it