Vai al contenuto

“Sono quella str… della Meloni”. La reazione di Conte a DiMartedì: “Vendicativa e rosicona”

Pubblicato: 29/05/2024 07:49

Giuseppe Conte non usa mezzi termini per descrivere Giorgia Meloni, definendola “vendicativa e rosicona” in risposta alle recenti dichiarazioni della presidente del Consiglio contro Vincenzo De Luca. “Qualcuno potrebbe trovare il suo atteggiamento verace e simpatico, ma resta pur sempre la presidente del Consiglio”, ha dichiarato il leader del Movimento 5 Stelle durante il programma diMartedì su La7. Conte ha sottolineato l’importanza della cortesia istituzionale, affermando che “non si risponde con la stessa moneta. Non ci si mette a parolacce. Il prestigio delle istituzioni va oltre Meloni. Se si tiene una ministra accusata di truffa aggravata durante la pandemia… sono sfregi alle istituzioni”.
Leggi anche: Il pescivendolo di Miccichè finisce in Senato, esplode la polemica: il caso

Leggi anche: Giorgia Meloni e De Luca, cosa c’è dietro il video della “str***a”: tutto era scritto

L’ex premier ha criticato Meloni per non reagire agli insulti provenienti da un governatore, figura di spicco delle istituzioni regionali. Conte ha anche messo in discussione la strategia comunicativa di Meloni: “Giorgia, ma parli mai con la gente comune? Chi frequenti? Qui c’è il problema del caro benzina, delle bollette, delle persone che stanno perdendo la casa”. Riguardo ai video, ha suggerito che sarebbe più semplice confrontarsi con i giornalisti. “Io non mi sono mai sottratto, erano domande senza rete”, ha dichiarato con orgoglio.

Infine, Conte ha sfidato apertamente Meloni: “È evidente che abbia un problema con me. Perché non si confronta con me? Schlein non c’entra nulla con il lockdown, l’ho introdotto io e me ne prendo tutte le responsabilità”.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 29/05/2024 08:42