Vai al contenuto

Caldo afoso da una parte, temporali dall’altra: l’Italia divisa in due, cosa ci aspetta

Pubblicato: 08/06/2024 09:52

Caldo africano e violenti temporali dividono ancora l’Italia. Oggi, 8 giugno, gli esperti meteo prevedono temperature roventi fino a 43°C al Sud, specialmente in Sicilia, e forte maltempo al Nord, con piogge, tornado, grandinate e altri fenomeni estremi dalle Alpi fino alla Pianura Padana.
Leggi anche: Omicidio Tramontano, Impagnatiello e il tappeto lavato in lavatrice: il dettaglio che può costare la premeditazione

Tra picchi di caldo e forte maltempo, cosa dice l’esperto

Mattia Gussoni, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, evidenzia la forza della prima ondata di calore del 2024 con massime fino a 12°C oltre la media di giugno: in altre parole, un caldo africano molto potente e in anticipo.

Le ondate di calore sono sempre più frequenti e lunghe: in Europa, si registra un aumento del 57% del numero di persone esposte a questo rischio rispetto al decennio 2000-2009. Nelle aree urbane, l’effetto ‘isola di calore’ rende questi eventi estremi particolarmente pronunciati.

In Italia, questa prima ondata, associata all’anticiclone africano Scipione, porterà 34°C al Nord, 38°C al Centro (Sardegna) e 43°C al Sud (Sicilia). Sarà un evento estremo legato al Riscaldamento Globale, un altro esempio del cambiamento climatico.

Nelle prossime ore si toccheranno 34°C al Nord, specie in Emilia Romagna, con afa opprimente; al Centro, circa 35-36°C in Umbria e fino a 38°C nel settore occidentale della Sardegna; al Sud, la città più calda sarà Taranto con ‘soli’ 36 gradi.

Domenica, invece, la canicola aumenterà anche al meridione, specialmente tra Lazio, Abruzzo e Molise: si prevedono picchi di 37°C tra Puglia, Calabria e Sicilia. Al Nord, sarà il maltempo a fare paura. Dal pomeriggio di domenica 9 giugno, temporali violenti scenderanno dalle Alpi occidentali verso la Pianura Padana con possibili tornado e grandinate.

La nuova settimana sarà caratterizzata da questo scenario: al Nord e parte del Centro ci saranno piogge e temporali, mentre al Sud il termometro continuerà a salire.

Il picco del caldo di Scipione l’Africano sarà raggiunto tra martedì e mercoledì in Sicilia con 43°C nelle zone interne, tra Enna e Caltanissetta. Anche Puglia e Calabria saranno roventi con valori vicini o superiori ai 40°C, potenzialmente frantumando qualche record per la precocità dell’evento: siamo ancora in Primavera e il caldo copre già tutto il meridione in modo prepotente. Non sono previsti cali termici significativi all’estremo Sud, l’anticiclone africano potrebbe restare su queste zone per molto tempo.

Le previsioni nel dettaglio

Sabato 8: Al Nord, nubi diffuse, piovaschi mattutini e temporali pomeridiani sulle Alpi. Al Centro, soleggiato e molto caldo, 38°C in Sardegna. Al Sud, soleggiato e molto caldo fino a 36°C.

Domenica 9: Al Nord, maltempo in arrivo. Al Centro, molte nubi verso la Toscana, caldo altrove. Al Sud, sole e clima molto caldo fino a 37-39°C.

Lunedì 10: Al Nord, temporali sparsi e calo termico. Al Centro, locali temporali e calo termico. Al Sud, sole e clima molto caldo fino a 37-40°C.

Tendenza: sole e caldo in aumento fino a 43°C al Sud, con canicola persistente ed opprimente. Tanti temporali, anche forti, al Nord.

Continua a leggere su TheSocialPost.it