Riabilitazione Francesco Chiofalo

La drammatica vicenda del tumore che ha colpito Francesco chiodalo ha tenuto i fan dell’influenzar con il fiato sospeso. Dal giorno in cui Chiofalo ha pubblicato il video in cui annunciava di doversi operare e di correre il rischio, per via della complessità dell’intervento, di subire danni irreversibili.

Ora, starebbero nascendo delle polemiche tra i suoi follower per via di un dettaglio: sulle tac che vengono mostrate in un servizio de Le Iene e che riguardano proprio l’operazione a Chiofalo, si legge la data del 21 luglio 2018. In molti, dunque, hanno sostenuto che Chiofalo sapesse del tumore da mesi, e che abbia desiderato di spettacolarizzare la sua situazione per far parlare di sé.

Chiodalo, però, ha pubblicato un video in cui ha spiegato che la situazione sarebbe differente da come può apparire.

Dicembre: il video che sconvolse tutti

Tutto ha inizio pochi giorni prima di natale: Francesco Chiofalo pubblica un video su Instagram in cui racconta di aver avuto qualche giorno prima un piccolo incidente e di aver dovuto fare degli esami per via di un colpo ricevuto alla testa.

Grazie a questi esami, Chiofalo racconta di aver scoperto del tumore: “Sono andato al pronto soccorso, un piccolo incidente stradale, avevo preso un piccolo colpo in testa, mi fanno gli esami che mi devono fare e poi mi lasciano in sala d’attesa. Scoprono che la massa che ho in testa è un tumore, una massa di 5 centimetri, è enorme, come una palla da biliardo. Dovrò subire immediatamente un intervento al cervello dopo le vacanze di Natale”.

La cicatrice di Francesco Chiofalo

La cicatrice di Francesco Chiofalo – immagine editata per permettere la visione a tutti

Il video aveva avuto grande risonanza mediatica: alcuni avevano accusato Chiofalo di spettacolarizzare la sua situazione, in moltissimi avevano invece espresso vicinanza al ragazzo.

lui, nei giorni seguenti, aveva tenuto aggiornati i follower sulle sue condizioni e sulle sue paure, descrivendo un quadro generale nefasto: i rischi erano paralisi, cecità, stato vegetativo. Chiodalo aveva dichiarato di avere moltissima paura e di non accettare l’idea di divenire disabile e così aveva ribadito in un servizio de Le Iene, che hanno deciso di seguire l’operazione.

Tutti gli articoli su Francesco Chiofalo

Arriva l’intervento (e Le Iene)

Poi, l’intervento era arrivato: dopo 7 ore Chiofalo era uscito dalla sala operatoria e, il giorno dopo, era arrivata la grande notizia: nonostante una prognosi ancora riservata, i rischi peggiori erano stati scongiurati.

Il servizio de Le Iene, oltre a mostrare l’operazione di Chiofalo, ha però mostrato anche le sue tac, ed è così che sono nate le polemiche: per alcuni, il fatto che le tac fossero di luglio, porterebbe una mancanza di trasparenza da parte del giovane. Alcuni hanno ripreso le parole di Selvaggia Roma, ex del ragazzo, che aveva dichiarato che Chiofalo avrebbe saputo del tumore da tempo.

Chiofalo: “Nessuno ha detto cazzate”

Oggi, arrivano le argomentazioni di Chiofalo, che decide di mettersi a nudo un’altra volta su Instagram, per mostrare il suo punto di vista: “Quel video è stato fatto in un momento di poca lucidità, in quel momento stavo male”, ha detto, aggiungendo: “Ho spiegato tutto a grandi linee”. A quel punto, racconta la storia già narrata, con dei dettagli in più: “L’incidente lo feci a fine luglio”, racconta, dicendo che in quell’occasione fu rilevata la macchia per la prima volta: “Poteva essere un tumore o una macchia di sangue che si poteva riassorbire”.

A quel punto, Chiofalo parla di un “atteggiamento di rifiuto: ho detto ‘non sarà niente sarà una faccia di sangue, ti pare che ho un tumore’. Lì non mi potevano dire se era un tumore perché non avevano la macchina che me lo poteva dire”.

Francesco Chiofalo

Francesco Chiofalo (Fonte: Facebook)

La consapevolezza della gravità, Chiofalo dice che sarebbe venuta dopo: “Pochi giorni prima di natale faccio altri esami e viene fuori che questo è un tumore che sta schiacciando dei centri nervosi e che doveva essere levato immediatamente”.

Chiodalo ha spiegato che la scarsa chiarezza sulle tempistiche non nasconderebbe niente: “Non sono entrato nel merito perché l’ho sintetizzato, la questione nasce perché evidentemente c’è gente che ha voglia di mettersi in mezzo a questa storia, e vogliono farmi dire che io ho fatto una passeggiata di salute, ma non è stato così.

Io mi auguro che quello che è successo a me non capiti a nessuno di voi. Ho voluto raccontarvi tutta la mia situazione perché ho voluto trattarvi come miei familiari. Nessuno ha detto cazzate. Dopodiché, nel video, si vede Chiofalo abbassare la testa, e mostrare la grande cicatrice dovuta all’operazione.

francesco chiofalo

Uno screen del video di spiegazioni apparso sulle stories di Chiofalo