isola dei famosi

Una puntata già molto delicata per L’Isola dei FamosiLa seconda puntata del reality si profila ricca di colpi di scena e sorprese. Prima protagonista della serata è, indiscutibilmente, Taylor Mega. Messa alla gogna la scorsa settimana per aver dimostrato poco interesse per il “format” e molto più per il “post format”, oggi la Mega sembra essersi riscattata dalle accuse di superficialità di cui era stata tacciata.

Taylor Mega e la confessione sul passato

Ci sono fantasmi orribili alle spalle di un fisico statuario e di una lunga chioma bionda.

Taylor Mega è più che una naufraga e più che una ragazza amante del lusso: nel suo passato, come spesso e volentieri accade in questi casi, c’è molta sofferenza. La droga purtroppo, continua ad essere un falso amico del dolore. Alessia Marcuzzi nel corso della prima puntata non aveva risparmiato la Mega da un rimprovero, prematuro e severo, sulla serietà con cui aveva deciso di partire per le Honduras. Per giorni si è vociferato che la Mega avesse già nei piani quello di trascorrere sull’isola solamente 3 settimane, il giusto tempo per “guadagnare” fama e followers.

isola dei famosi

Taylor Mega in collegamento con la mamma

Leggi tutti gli articoli su L’Isola dei Famosi 

Il fantasma della tossicodipendenza

Quell’immagine che abbiamo inizialmente avuto della Mega, è caduta. In questa settimana infatti la naufraga ha dimostrato di non essere sull’isola temporaneamente, per fare la comparsata “acchiappalike”. Proprio in questi lunghi difficili e iniziali giorni alle Honduras, la Mega si è confrontata con le proprie fragilità, con i propri limiti e le proprie paure. Chiamata a confrontarsi con le accuse che sono arrivate oltreoceano, la Mega ha raccontato il suo passato da tossicodipendente: “Non è così semplice – ha raccontato la Mega riguardo la sua avventura alle Honduras – Può tirare fuori fantasmi interiori che nella vita mi hanno fatta stare male“.

I problemi con la tossicodipendenza hanno segnato il passato della naufraga: “Per questo ho tutte queste paure. Ho abusato di sostanze di tutti i tipi. Io non me ne vergogno perché dopo 6 mesi sono riuscita a uscirne da sola per il bene che volevo alla mia famiglia e per il bene che volevo a me stessa“.

Uno sfogo liberatorio ma anche la confessione di un segreto: i genitori della Mega non avevano mai saputo – sebbene lo sapessero proprio perché genitori – dei problemi con la droga della figlia.