Cardito: nuovi dettagli inqiuetanti

Sono emersi nuovi inquietanti dettagli sulla tragedia che si è consumata a Cardito il 27 gennaio scorso. Innanzitutto, una mamma che incontrava spesso i bambini e Valentina Casa ha rivelato di averli visti con segni di violenza che in realtà presentavano tutti i giorni, cosa che secondo lei potrebbero confermare tutti nel paese. Poi, un’amica di famiglia, Nunzia, ha ripercorso la tragedia scagliandosi contro Valentina Casa e raccontando anche che il reo confesso Tony Essoubti Badre ha un altro figlio.

Tony Essoubti Badre ha un altro figlio

Nella confessione di Tony mandata in onda a Pomeriggio 5 è emerso che Valentina Casa aveva tentato di fermare il compagno mentre massacrava i figli, tentativo fallito perché lui era riuscito ad allontanarla dandole un morso.

L’atteggiamento di Valentina Casa è stato giudicato remissivo e succube, scatenando l’ira in studio di Nunzia, un’amica di famiglia, anche lei di Cardito.

La donna è legata a Badre soprattutto per via della grande amicizia che c’è tra il fratello di Badre, Raphael e suo figlio. Ma lei conosce di persona la coppia Tony-Valentina perché spesso accompagnavano i figli a scuola insieme la mattina.

Cardito: altri dettagli inquietanti

Valentina Casa in auto. Foto: ANSA

A suo dire, Badre era felice con Valentina, era questo che raccontava a lei: “Sto bene, devo ringraziare Valentina perché è lei che mi sta facendo stare bene, sto cambiando vita“. Nunzia non avrebbe mai immaginato che Badre potesse essere capace di ammazzare di botte Giuseppe, soprattutto perché aveva visto Badre molto premuroso nei confronti dell’altro suo figlio che viveva a Roma, rivelando quindi un dettaglio finora sconosciuto.

Nunzia ha detto in trasmissione: “Non mi aspettavo da lui una cosa del genere, sapendo che lui, aveva un altro bambino.

(…) A volte andavo a Napoli a lavoro, e incontravo lui alla stazione Fratta e gli dicevo ‘Tonio dove vai?’ e lui mi diceva ‘Da mio figlio a Roma guarda gli ho comprato il biberon, gli ho comprato i pannolini’ e dicevi che facevi il padre e a questi bambini cosa gli hai fatto?!“. Barbara D’Urso allora ha chiesto delucidazioni su questo figlio che Badre aveva e di cui non si sapeva niente, Nunzia spiega: “Lui aveva un altro figlio con una ragazza, (…) non so bene se di Roma o meno, aveva questo bambino se ti dico la verità non so nemmeno quanti anni ha questo bambino però intorno ai 2 o 3 anni ce li ha, sarà dell’età del mio bambino“.

Le parole contro Valentina Casa e il racconto della tragedia

La conduttrice poi le ha chiesto se avesse mai visto lividi o segni di violenza sui bambini, Nunzia però smentisce: “Ti giuro non ho mai visto questi lividi li vedevo come una famiglia modello, ragazzi anche sfortunati economicamente però che andavano avanti non vedevo niente di strano su questi bambini, niente, niente“.

Cardito: inquietanti rivelazioni

L’ospedale Santobono di Napoli

La donna ha anche raccontato che proprio il giorno in cui si è consumata la tragedia, è stato Raphael, il fratello di Tony Essoubti Badre, a raccontarle quello che era successo. Poi, Nunzia si è recata insieme al fratello del reo confesso a casa della madre di Badre dove si trovavano la sorella del colpevole, Maria, e la piccola Erminia, figlia di Tony e Valentina. Mentre Nunzia si recava in macchina con loro da Cardito all’ospedale Santobono di Napoli, è stata chiamata dal fratello di Badre, Raphael che le ha detto di recarsi alla Questura di Medina.

Qui, la piccola Erminia di 4 anni è stata presa dai poliziotti e trasferita in una struttura protetta.

Poi, rivolgendosi a Valentina Casa Nunzia si è così espressa: “Non la ritengo ‘mamma’ perchè metterei una vergogna su noi vere mamme“. Ieri, è stata tolta la patria potestà a Valentina Casa e a Felice, il padre naturale dei piccoli Noemi, adesso in riabilitazione all’ospedale Santobono di Napoli, e Giuseppe, ucciso dalle botte ricevute da Tony Essoubti Badre.

A Cardito si sapeva della violenza di Tony

Sia la madre di Tony Essoubti Badre che il fratello Raphael hanno ammesso che il reo confesso non era la prima volta che picchiava i bambini e Valentina Casa.

Cardito: risvolti inquietanti

Cardito. Foto: ANSA

D’altronde proprio la mamma dei piccoli Noemi e Giuseppe aveva già ammesso le violenze del compagno su di lei e sui suoi figli. A quanto pare, anche a Cardito però si conosceva la violenza dell’uomo. Infatti, a Mattino 5 sono state riportate le dichiarazioni di una mamma che ha ammesso di aver visto più volte i bambini andare a scuola con segni di violenza ben visibili addosso.

La donna ha anche dichiarato di aver visto nelle stesse condizioni anche Valentina Casatutti i giorni” e che nel Paese la cosa era più che risaputa.

Alla domanda sul perché la coppia avesse fatto cambiare scuola a Noemi, la donna ha risposto che secondo lei Valentina Casa e Tony Essoubti Badre avevano il timore che gli insegnanti allertassero i servizi sociali visto che la bambina andava a scuola con segni di violenza addosso.