Mia Martini: Robi Zonca rivela le maldicenze dietro la cantante

Robi Zonca è stato il bassista di Mia Martini durante quello che lui ha definito il “periodo buio” della cantante. Le sue parole di affetto verso la grande artista sono accompagnate da grande biasimo verso lo star system all’italiana, soprattutto quello musicale, che la tacciava di essere una iettatrice.

Le parole di Robi Zonca

Il musicista originario di Bergamo ha collaborato con Mia Martini durante il periodo in cui la grande cantante italiana veniva accusata di portare sfortuna. Dietro a queste insulse dicerie, la morte nel 1971 di due dei musicisti in turnée con lei causata da un tragico incidente stradale.

Inizia così il periodo buio di Mia Martini fatto di maldicenze che non accennano mai ad arrestarsi ma che anzi la perseguitano, anno dopo anno, provocando anche la cancellazione di numerosi impegni lavorativi. Robi Zonca diventa il suo bassista proprio durante questa difficile fase.

Il musicista dopo essere stato spettatore del film prodotto dalla RAI, Io sono Mia, sulla vita della cantante, ha condiviso un post su Facebook in cui, nel ricordarla, racconta i pregiudizi e le maldicenze che aleggiavano intorno alla sua figura, rivelando, tra le altre cose, che tacciarla di essere una iettatrice sembrava andasse di moda: “Ieri ho guardato in TV con curiosità la storia di Mia Martini.

Ho avuto il piacere e la fortuna, umana e musicale, di essere stato il suo bassista negli anni bui e mi sono tornate in mente un sacco di situazioni in cui, soprattutto colleghi musicisti, la netta maggioranza dei musicisti, quando gli dicevo che suonavo con lei, con Mia Martini, scandendo sempre il suo nome per intero, facevano gesti scaramantici, dicevano: ‘ah suoni con l’innominabile’ e l’impressione era sempre che facessero così per seguire la moda e sentirsi parte del giro, dell’ambiente….

questo a conferma che essere maggioranza non è mai sufficiente per essere nel giusto. Anzi! io, tendenzialmente , cerco sempre di evitare la polemica, smussare gli angoli e buttarla sul ridere, ma in quei casi era davvero impossibile e non ho mai mandato a fan**** tanta gente come in quel periodo“.

A conclusione del post il musicista ha punzecchiato gli elettori del sud – Mia Martini era calabrese, originaria di Bagnara Calabra (RC) – scrivendo: “Sai la gente è matta, forse troppo insoddisfatta segue il mondo ciecamente quando la moda cambia lei pure cambia….. e vota lega nord. ( ho aggiunto nord per la metrica anche se sappiamo che è ormai partito nazionale che ha a cuore moltissimo le istanze dei terroni, anzi no del sud )“.

Mia Martini: parole al vetriolo di Robi Zonca

Loredana Bertè e Serena Rossi, l’attrice che ha interpretato Mia Martini in “Io sono Mia”

Io sono Mia

Il film dedicato a Mia Martini, Io sono Mia, del regista Riccardo Donna è andato in onda su Rai Uno il 12 febbraio riscuotendo un grandissimo successo di pubblico, il 31% di share. A interpretare la celebre cantante è l’attrice partenopea Serena Rossi, la cui interpretazione è stata apprezzatissima da Loredana Bertè, sorella di Mia Martini. Il film è stato trasmesso prima al cinema, il mese scorso, suscitando grandi apprezzamenti.

La grande cantante Loredana Bertè, sorella di Mia Martini, ha tessuto le lodi di Serena Rossi: “Per me è stato un colpo al cuore vedere questo film e vedere Serena Rossi nei panni di mia sorella. (…) In certe scene mi è sembrata lei, mi è arrivata dritta al cuore“.