I giovani eroi di San Donato Milanese ospiti da Fazio insieme ai due carabinieri

Incontro emozionante questa sera a Che Tempo Che Fa, il programma di Fabio Fazio. Presenti come ospiti in studio i due giovanissimi eroi di San Donato Milanese, Rami Shehata e Adam El Hamami. I due ragazzi, 13 e 12 anni, hanno dato l’allarme durante il sequestro del bus da parte di Ousseynou Sy. In studio anche i due carabinieri che hanno raccolto la chiamata dei ragazzi e hanno permesso l’intervento delle forze dell’ordine.

Rami e Adam, giovani eroi e futuri carabinieri

Sembra abbiano le idee chiare i due giovanissimi protagonisti della tragedia sfiorata a San Donato Milanese. Il loro sangue freddo ha permesso il pronto intervento dei carabinieri, che li hanno salvati. Anche i due ragazzi ora sognano di indossare la divisa, desiderio espresso da Rami e a cui fa eco anche Adam. Il 12enne dichiara che gli piacerebbe fare il calciatore, “ma quello non è un lavoro. Di lavoro voglio fare il carabiniere“.


Il regalo dei carabinieri che li hanno salvati

In studio anche i militari Aldo Alberto Leone e Maurizio Atzori, i due carabinieri che hanno risposto alla chiamata d’aiuto durante il sequestro. “Non ho mai pensato che quella telefonata fosse un falso, il nostro addestramento non ci permette di pensarlo. Ho ascoltato, ho provato a tranquillizzare il ragazzo e ho inviato la pattuglia. Devo dire che, grazie alle indicazioni di Rami, ho capito che il pullman era all’altezza del Comune di Zelo e quando il ragazzo mi ha parlato del negozio della Brico ho potuto dirigere con più precisione i colleghi“, racconta Atzori.

Rami con il cappello regalato dai carabinieri
Rami con il cappello regalato dai carabinieri

Tra i ragazzi e i Carabinieri c’è stato un abbraccio e i due militari hanno anche regalato il loro cappello di servizio ai due piccoli eroi. Per Rami le sorprese potrebbero non essere finite: anche Paulo Dybala, attaccante della Juventus, ha espresso il desiderio di incontrarlo, saputo che il 13enne è un suo fan: “So che hai la mia maglia e per quello che hai fatto mi piacerebbe parlare con te. E vorrei invitarti allo Stadium a vedere una partita“. Invito che è stato accolto con gioia dal ragazzo, per cui sarebbe un sogno passare una giornata con il suo beniamino.