Il monologo di Claudio Bisio a Sanremo

Per Claudio Bisio è stato un periodo pieno. Il Festival di Sanremo è finito da poco ma l’esperienza è di quelle che prosciuga energie per un po’. “Non mangiavo più e io sono una buona forchetta. Andavo avanti con le barrette energetiche. Mi si era chiuso completamente lo stomaco“, ha spiegato a Verissimo chiarendo in poche battute quanto sia difficile la settimana di Sanremo.

Il rapporto con la famiglia

Nonostante sia spesso molto riservato sulla sua famiglia, questa volta di fronte a Silvia Toffanin si è lasciato andare a qualche affermazione in più che descrive l’ottimo rapporto che ha con la moglie: “Se non ci fosse stata Sandra e poi i miei figli non avrei mai fatto quello che ho fatto.

Io e Sandra stiamo insieme da 25 anni, sposati da 13, due figli di 21 e 23 anni, questa è la cosa più bella che ho fatto nella vita“.

Il momento più difficile

Nella vita di chi lavora spesso lontano da casa ci sono molti momenti tristi o persino difficili. Anche a Bisio è capitato di dover stare a lungo lontano da casa: “Quando è nata mia figlia Alice, a gennaio 1996, mi chiamarono a fare un film in Ucraina ‘La Tregua’ di Francesco Rosi, le riprese dovevano durare 2 mesi e, invece, per una serie di vicissitudini, durarono 8.

Sono partito a gennaio e tornato a luglio, quello è stato uno dei momenti della vita in cui mi è pesato di più stare lontano dalla mia famiglia“.

claudio bisio
Claudio Bisio sul palco del Festival di Sanremo 2019