sri lanka ambulanza

Continuano a filtrare informazioni dallo Sri Lanka dove tutte le unità di soccorso sono operative per prestare soccorso alla popolazione, devastata dagli 8 attacchi terroristici avvenuti nella giornata di ieri. Filtrano informazioni secondo cui, tra i 500 feriti degli attacchi, ci sarebbe anche un italiano.

Giornalista italiano tra i feriti della strage di Pasqua

La notizia è giunta nel pomeriggio: mentre la Farnesina conferma che per il momento non sono state rinvenute vittime italiane, è arrivata la notizia che un connazionale è stato invece registrato presso un ospedale locale perché ferito.

Si tratta di un giornalista di La Repubblicai, Raimondo Bultrini. Fortunatamente non sembra che il giornalista abbia riportato ferite gravi. Rimane purtroppo altissimo e tristemente destinato ad aumentare il numero delle vittime degli 8 attentati del giorno di Pasqua, fermo ancora a 290 persone decedute. I feriti, circa 500, aumentano di ora in ora.

Nuova esplosione a Colombo

Proprio questa mattina, sempre in Sri Lanka, nella sua capitale Colombo, si è verificata un’altra esplosione vicino alla chiesa di Sant Antonio, teatro della strage di Pasqua. L’esplosione si sarebbe verificata mentre gli artificieri si trovavano impegnati nell’operazione di neutralizzazione di un ordigno.

Sempre stamane sono state rinvenute altri 87 detonatori: alcuni, 75, abbandonati in una discarica, altri lasciati a terra.

Cresce la preoccupazione dei turisti bloccati in Sri Lanka

Tantissima la paura di chi è riuscito a scampare alla strage ma che rimane tuttora in “ostaggio”. “In questo momento siamo sul mare, lontano da Colombo e non sembra ci siano particolari allarmi – sono le parole di un avvocato di Firenze rilasciate all’Ansa Siamo però preoccupati per come rientrare a Colombo nei prossimi giorni.

Speravo che oggi fosse finita. Qui siamo tranquilli, ci hanno garantito protezione“.