TV e Spettacolo

Asia Argento e le ospitate in TV solo “per mantenere la mia famiglia”

Asia Argento e le ospitate in Tv: solo un modo di fare soldi per mantenere la famiglia
Asia Argento racconta la verità sulle ospitate in TV

La vita privata di Asia Argento è stata sicuramente sotto i riflettori nell’ultimo anno. La morte del suo compagno Anthony Bourdain, il movimento #Metoo, il caso Weinstein, lo scandalo Jimmy Bennett, la storia con Fabrizio Corona e il botta e risposta con Morgan, insomma dallo scorso anno a oggi tutto ciò che è accaduto nella sua vita privata sembra essere stato assolutamente al centro dell’attenzione dei media. Durante un’intervista a Rolling Stone dopo l’inaugurazione della sua mostra fotografica al Museo del Cinema di Torino, Asia Argento Antologia Analogica, curata da Stefano Iachetti, l’attrice si è raccontata rivelando, tra le altre cose, che le ospitate televisive in cui ha parlato della sua vita privata sono state un modo per lei di guadagnare i soldi necessari a mantenere la sua famiglia, nulla di più.

Le ospitate in TV e l’anno difficile vissuto

Asia Argento senza peli sulla lingua ha dichiarato di essersi prestata a parlare della sua vita privata in pubblico solo per un motivo: “Mi hanno pagato tanto (…). Come potevo sopravvivere, come mamma single di due figli, che mantengo da sola, avendo perso il lavoro – perché l’ho perso – e senza prospettive, sola al mondo?

La gente pensa solo al fatto che sono figlia di Dario Argento, ma mio padre è un regista e ha fatto film di genere. Io sono cresciuta nella stessa stanza da letto con le mie due sorelle, mio padre non mi ha mai aiutata. Sono andata a vivere da sola, a diciotto anni, e mi sono sempre mantenuta autonomamente. Non è facile. Quindi, se l’unico introito che potevo avere era andare in tv a raccontare i ca**i miei, non ho nessun orgoglio in questo. Per mantenere la mia famiglia ho fatto di tutto, in questi anni“.

La sua presenza nei salotti televisivi, da Non è l’Arena a Live-Non è la D’Urso, avrebbe rappresentato per lei nulla di più, dunque, che un modo come un altro di sbarcare il lunario. A proposito, poi, dell’anno trascorso e del fatto che la sua vita privata sia diventata di pubblico dominio, Asia Argento si è così espressa: “Mi è sembrato di vivere ancora più sotto i riflettori, cosa che io, assolutamente, non cerco. Sono lontana dai pettegolezzi e dalla mondanità. È andata così, l’universo voleva che andasse così“. In ogni caso, la sua presenza in televisione non sarebbe stato l’unico compromesso cui è scesa per far fronte alle spese famigliari: “Ho venduto qualsiasi cosa, come la mia batteria.

Ci tenevo, aveva un valore per me. Non me ne frega niente dei soldi, l’importante è mantenere i miei figli“.

Asia Argento racconta la verità sulle ospitate in TV
Asia Argento. Foto: Instagram Asia Argento

Un anno, quello vissuto dall’artista, che complicato è dir poco e su cui ha pesato anche il male ricevuto da molte persone: “Alcuni erano scarafaggi, altri erano veri e propri serpenti, pericolosi, velenosi. Un giorno, forse, tutto questo avrà un senso. Capirò perché ho dovuto affrontare queste persone. Dovevo crescere, stare più attenta, fidarmi di meno.

Dovevo proteggermi come una specie a rischio, come fanno al WWF. Sono stata attaccata da animali feroci, da predatori, persone cattive, spiriti bassi. Penso agli scarafaggi e ai serpenti perché strisciano, stanno in terra, ma sono molto furbi“.

I progetti in cantiere

A proposito della mostra fotografica al Museo del Cinema di Torino, Asia Argento Antologia Analogica, curata da Stefano Iachetti e che sarà possibile visitare fino al 27 maggio, l’attrice ha spiegato che il suo lavoro creativo è stato per lei simile a un percorso di “sopravvivenza: “Ho passato un grossissimo periodo di solitudine, di riflessioni e di autoanalisi senza riuscire a cavare fuori nulla.

Ho avuto, però, la consapevolezza che solo la creazione, in questo caso fisica – di manipolare, toccare con le mani –, è stata la maniera per uscire fuori da un anno terribile“. Sono 170 le polaroid che sono esposte e che rappresentano “sempre gli stessi soggetti che non avevano apparentemente e non hanno, per me, ancora, un significato intrinseco: c’è questo giornale anni ’80 con la foto del cantante dei Bauhaus, ci sono vinili, frasi, immagini e quella poesia che si trovavano nella mia camera da letto e nel mio bagno: non riuscivo a uscire da questo recinto“. Oltre alla mostra, Asia Argento è adesso impegnata a recitare in un film tra Belgio e Olanda dal titolo Sans Soleil, “l’opera prima della regista belgo-turca Banu Sivaci“. Ma l’artista ha anche annunciato che presto tornerà sul piccolo schermo con “una trasmissione su Rai 2, Realiti, con Enrico Lucci. Inizierà l’8 maggio, un format completamente nuovo, molto buffo, assurdo, una specie di Truman Show“.

Asia Argento racconta la verità sulle ospitate in TV
Asia Argento. Foto: Instagram Asia Argento

Credits immagine in alto: Instagram Asia Argento

Potrebbe interessarti