Silvio Berlusconi parla dopo l'intervento

Silvio Berlusconi sta meglio ed è pronto a tornare sulla scena politica. Domani lascerà l’ospedale San Raffaele in cui è ricoverato da quando, lo scorso 30 aprile ha avuto un malore provocato da un’occlusione intestinale, per cui è stato operato nei giorni scorsi. In un’intervista al Corriere della sera, il leader di Forza Italia ha parlato delle sue condizioni, del governo Giallo-Verde e della posizione del vicepremier Matteo Salvini rispetto all’esecutivo di governo.

Berlusconi ancora in campo

Silvio Berlusconi non vuole saperne di uscire dalla scena politica italiana e, anzi, si è mostrato pieno di voglia di tornare al centro del panorama politico.

Sul malore che ha causato il suo ricovero non ha negato di aver avuto paura, mentre sulle sue condizioni di salute ha detto: “È stato molto doloroso, ora però è passato. Tutti sanno che i dolori, le disavventure fisiche non mi hanno mai fermato. L’unica malattia inguaribile che mi affligge da sempre è l’ottimismo“. E se è ottimista nei confronti delle sue condizioni di salute, lo è anche sulle sorti del suo partito Forza Italia, come si evince dalle sue parole: “Forza Italia è l’unico presidio del pensiero, della cultura, della politica liberale e dei valori dell’Occidente in Italia.

È l’ultimo baluardo della democrazia e della libertà. Continuerà ad essere la casa di milioni di italiani. Il suo futuro sarà come il suo passato: glorioso, caratterizzato dalla capacità di rinnovarsi continuamente pur restando sempre fedele ai propri principi “.

Silvio Berlusconi parla dopo l'intervento
Silvio Berlusconi

Anche se i figli dell’ex premier forse vorrebbero che il loro padre desse uno “stop” all’attività politica, lui non si arrende: “Disobbedisco da sempre ai miei figli, anche se considero il loro amore per me il sentimento più prezioso della mia vita.

Ma non sarei io se non rispondessi ad un dovere che sento come ineludibile“. Ciò che spinge il leader di Forza Italia a continuare la sua attività politica è anche quello che lui definisce il “disegno egemonico della Cina“: “Ora provano a colpire il nostro acciaio. E in tanti temono una vera e propria invasione di massa attraverso l’Africa. Il governo italiano, invece di fermarli, vuole vendere ai cinesi le nostre infrastrutture“.

La parole su Matteo Salvini

Rispetto al governo italiano e, in particolare, alla posizione del vicepremier Matteo Salvini, Silvio Berlusconi sembra avere le idee chiare: “Salvini è una formidabile macchina da comizi, ha un grande dinamismo, prova ad imporsi.

Ma è messo continuamente sotto scacco dai grillini sulle principali materie. Non è stato in grado di orientare il governo alla realizzazione di qualche punto del programma di centrodestra, grazie al quale sono stati eletti nei collegi molti suoi parlamentari insieme a quelli di Forza Italia e Fratelli d’Italia. La conseguenza è che Salvini condivide le decisioni sbagliate dei Cinque Stelle assumendosene così la corresponsabilità davanti agli elettori“.

Rispetto poi all’operato del governo, Silvio Berlusconi crede che stia nuocendo alla situazione economica: “Questo governo fa male alle imprese, ci fa perdere posti di lavoro, attenta alle nostre libertà e anche dal punto di vista della sicurezza avrei qualcosa da dire…“.

Silvio Berlusconi parla dopo l'intervento
Il vicepremier Matteo Salvini