Cronaca

Silvio Berlusconi dimesso dall’ospedale: le sue prime dichiarazioni

È un Silvio Berlusconi visibilmente provato, ancora in ripresa dal recente ricovero ospedaliero dovuto ad un'occlusione intestinale per cui è stato operato al San Raffaele. Le prime dichiarazioni però, fanno presumere la sua discesa in campo in ambito delle elezioni europee
primo piano di silvio berlusconi

È bastato essere dimesso dal San Raffaele per entrare nel vivo di una campagna elettorale che lo vede, ancora una volta, in campo. Parliamo di Silvio Berlusconi, ricoverato lo scorso 30 aprile a seguito di un malore dovuto ad un’occlusione intestinale. Dopo un’operazione, Berlusconi si è ripreso ed è tornato in ottima forma per i medici ma di fronte alle telecamere, atteso da numerosi giornalisti fuori dal nosocomio, il suo aspetto fisico lascia comunque trasparire una forte debilitazione, mostrato particolarmente provato.

Silvio Berlusconi: dal San Raffaele alle Europee

Dai bollettini medici ai comizi improvvisati fuori dalle mura del San Raffaele sebbene di comizi, come conferma lui stesso, non pensa ne farà.

Sono le parole di Silvio Berlusconi che dopo aver subito un’operazione per un’occlusione intestinale, è stato ufficialmente dimesso. Le prime parole rilasciate fuori dall’ospedale riguardano ancora una volta, le europee che lo vedranno nuovamente impegnato con il partito Forza Italia. “Siamo di fronte ad una situazione grave e ad un governo che sa fare solo una cosa – chiosa Berlusconi, parlando del suo impegno in Europa – Litigare.

Non ci sono posti di lavoro, troppe aziende chiudono, troppi giovani sono stati costretti ad emigrare all’estero“. In prospettiva, come strategia europee, Berlusconi e Forza Italia mirano a cambiare le proprie alleanze guardando ai liberali e ai conservatori presagendo conseguenze negative per il nazionalismo portato avanti, anche in Europa, da Salvini.

È stato molto doloroso, ora però è passato

Come aveva già fatto sapere qualche giorno fa, quando ancora risultata ricoverato in ospedale, l’occlusione intestinale è stata indubbiamente motivo di forte preoccupazione: “È stato molto doloroso, ora però è passato.

Tutti sanno che i dolori, le disavventure fisiche non mi hanno mai fermato. L’unica malattia inguaribile che mi affligge da sempre è l’ottimismoaveva rilasciato Berlusconi, apparendo positivo. E anche dal letto ospedaliero, il suo pensiero era volato alle imminenti elezioni politiche europee: “Forza Italia è l’unico presidio del pensiero, della cultura, della politica liberale e dei valori dell’Occidente in Italia. È l’ultimo baluardo della democrazia e della libertà. Continuerà ad essere la casa di milioni di italiani.

Il suo futuro sarà come il suo passato: glorioso, caratterizzato dalla capacità di rinnovarsi continuamente pur restando sempre fedele ai propri principi“.

Potrebbe interessarti