primi piani di pamela prati e silvia toffanin


Se questa fosse stata un'opera e fosse stata commissionata a Samuel Beckett, avrebbe sicuramente segnato la storia del teatro dell'assurdo. Invece è tutto vero e stiamo ovviamente parlando del matrimonio-non matrimonio di Pamela Prati. L'ultimo atto è avvenuto a Verissimo: Pamela Prati è riuscita a far innervosire anche la serafica Silvia Toffanin.

Il caos a Verissimo: Silvia Toffanin perde le staffe

L'8 maggio a Verissimo sarebbe dovuta andare in onda una puntata speciale avente in esclusiva le fotografie e i filmati del matrimonio non-reale più seguito e discusso degli ultimi anni, quello di Pamela Prati. E invece, pochi giorni fa, il colpo di scena: l'improvvisa - anche se già la scorsa settimana dietro le quinte di Live - Non è la d'Urso si vociferava - decisione di annullare la cerimonia. Troppa la pressione sulle spalle di Pamela Prati, le maldicenze iniziano ad avere ripercussioni sulla sua salute... o forse, più semplicemente, non poteva avere luogo qualcosa che non esiste.

Silvia Toffanin non crede a Pamela Prati

Il pubblico è diviso e anche chi bazzica nel mondo dello spettacolo inizia a scaldarsi per quella che potrebbe essere la più assurda truffa mediatica architettata ad hoc dalle due manager di Pamela Prati, Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo. Due dame che, a sentir discorrere chi le ha conosciute, sarebbero parecchio brave e creare, smontare, inventare. E dopo l'arrabbiatura pubblica di Barbara d'Urso che inizia a sospettare di essere stata raggirata e preso in giro davanti agli occhi di milioni e milioni di telespettatori, anche Silvia Toffanin - la più serafica delle conduttrici - perde le staffe. Secondo quanto trapelato dallo studio di Verissimo ove è già stata registrata la puntata che avrebbe avuto per l'appunto come ospite Pamela Prati, la Toffanin si è ribellata.

Pamela Prati scappa dallo studio

Nemmeno Silvia Toffanin - tra le ultime e poche rimaste al fianco della Prati con tanto di felicitazioni - crede più a Pamela Prati A svelare quanto accaduto è stato Riccardi Signoretti che ha voluto anticipare quando accadrà a Verissimo, che con questa bomba prevedere di sbaragliare la concorrenza pomeridiana.

La Prati si trovava con la manager, Eliana Michelazzo, nello studio di Verissimo quando la Toffanin è tuonata sonoramente: "Mi sento presa in giro. Io come Barbara d'Urso. Vorrei crederti con tutta me stessa ma è impossibile. Non posso nemmeno credere all'esistenza di Mark Caltagirone".

Parole che hanno provocato la reazione della Prati che, dopo essere stata torchiata e messa alla prova più volta dalla Toffanin che le ha chiesto insistentemente delle prove di questo amore, e di questo Mark Caltagirone, è scappata via dallo studio senza più fare ritorno.

Eliana Michelazzo in lacrime in studio

Filtrano ancora ulteriori informazioni - lanciate da Dagospia - su quanto accaduto durante la registrazioni di Verissimo. Pare che sul finale, Pamela Prati sia tornata nuovamente in studio dopo oltre 20 minuti trascorsi nel camerino tentando di chiamare Mark Caltagirone. Ma la telefonata non ha avuto esito positivo e il presunto compagno non ha risposto. Tornata in studio, la Prati avrebbe mostrato una fotografia dell'uomo alla Toffanin e uno scatto dei bambini. Altri voci di corridoio confermano invece di aver visto Eliana Michelazzo, la manager della Prati con lei durante l'ospitata dalla Toffanin, scoppiare in lacrime.

Questione economica: quanto guadagna la Prati per le sue ospitate?

Se tutto questo non fosse vero bisogna credere che la Prati e le sue manager abbiano architettato tutto per avere un ritorno economico non indifferente. Anche Panorama si è posto questo quesito: quanto vale un'intervista a Pamela Prati? La cifra, per un'oretta di ospitata nello studio di Verissimo, frutterebbe alla Prati circa 10.000 euro: una cifra che si è quasi dimezzata a seguito del cachet che ha percepito in precedenza, penalizzato proprio da tutto il polverone che le si è innalzato intorno.

*immagine in alto: Pamela Prati e Silvia Toffanin a Verissimo (frame)