Massimo Giletti e Barbara D'Urso


Al settimanale Chi, Massimo Giletti confessa di avere il dente avvelenato contro Barbara d’Urso e il suo modo di fare televisione. Risse e toni esasperati non sarebbero il modo migliore per fare informazione. Giletti sembra poi confermare un suo possibile ritorno in Rai, a condizione di non essere il rimpiazzo di Fabio Fazio, "professionista da non perdere".

Barbara D'Urso esaspera il nulla: "È un rischio"

Sotto accusa lo stile televisivo della primadonna di Canale5, giudicato da Massimo Giletti "troppo morboso". Dalle pagine del magazine Chi, il conduttore esprime il suo disaccordo sui metodi della collega: "Per me l’informazione è altro. Non voglio polemizzare con chi fa una tv anche di successo, ma sono contro l’esasperazione dialettica del nulla. Una certa morbosità può produrre effetti negativi su chi non ha gli strumenti per filtrare la realtà". Nel mirino di Giletti ci sono alcuni dei programmi condotti da Barbara d’Urso (Pomeriggio 5, Domenica Live e Live - Non è la D’Urso, tutte testate giornalistiche), i cui toni e contenuti rischierebbero di fare "più male che bene". Non che il programma di Giletti, Non è l'Arena, sia immune da polemiche e scandali. Alcune scelte controverse (tra cui la collaborazione con Fabrizio Corona) hanno fatto discutere, così come l’acceso scontro in diretta, che per poco non è sfociato in rissa, tra Giletti e il sindaco di Mezzojuso, Salvatore Giardina, nella puntata del 12 maggio.

Scontro tra Salvatore Giardina, sindaco di Mezzojuso, e Massimo Giletti a Non è l'Arena su La7
Salvatore Giardina, sindaco di Mezzojuso, si scontra con Giletti a Non è l'Arena (frame)

Massimo Giletti corteggiato dalla Rai?

Domenica 19 maggio vedremo Massimo Giletti ospite nel salotto di Mara Venier, per la nuova puntata di Domenica In. Si tratta di un gesto di cortesia tra professionisti, oppure di un primo passo per sondare il terreno? Tutto è possibile, poiché il contratto che tiene Giletti a La7 scadrà quest’estate, e dopo giugno il presentatore sarà in balia delle reti tv. Non è assurdo pensare ad un ritorno in casa Rai, e l’ospitata di domenica proprio sul primo canale potrebbe essere una avance del servizio pubblico per conquistarsi il presentatore. È lo stesso Giletti ad alimentare le voci su un futuro in Rai: "Ci ho passato 27 anni, mi lega un amore profondo a quei muri che, poi, raccontano la mia vita. Quando passo davanti a viale Mazzini non riesco a restare indifferente".

Giletti al posto di Fazio? "Non lo vorrei mai, lui deve rimanere"

Se il ritorno nella tv pubblica sembra plausibile, Massimo Giletti frena sul suo ruolo come sostituto di Fabio Fazio nella prima serata domenicale di Rai1. "Per tornare non vorrei mai il posto di Fabio Fazio. Fazio è un grandissimo professionista, starei attento a privarmi di un personaggio importante". Risale agli scorsi mesi la voce di un possibile rimpiazzo del conduttore ligure, che ad oggi rimane solo una voce: il contratto di Fazio con la Rai scadrà solo nel 2021. In ogni caso, anche se le correnti del governo ostili a Fazio dovessero spuntarla, Giletti si è già dichiarato non disponibile a prendere il posto del collega.

Fabio Fazio presenta il suo programma Che tempo che fa su Rai1
Fabio Fazio al timone del suo programma Che tempo che fa(frame)