scuolabus padova

Sono solo due dei precedenti che pendono sul capo di Deniss Panduru, il 51enne di origine romena che ieri è scappato dopo il ribaltamento dello scuolabus che guidava ad Arquà Petrarca, provincia di Padova. I bambini in ospedale sono 11 dopo l’incidente causato dall’uomo, il quale guidava con un tasso alcolemico di 0,32. Non è la prima volta che contravviene alla legge, vista la lunga lista di precedenti che l’accompagnano, ma l’azienda del trasporto scolastico non avrebbe potuto controllarne il casellario giudiziario.

L’autista ha precedenti anche per guida in stato di ebbrezza

È stato assunto da 40 giorni e a giugno il suo contratto sarebbe scaduto, racconta La Repubblica.

Questo nonostante Deniss Panduru negli ultimi anni sia stato accusato di violenza sessuale in ambito familiare, maltrattamenti, minacce, lesioni personali e la sua patente è stata ritirata per guida in stato di ebbrezza. Un altro caso, dopo quello del bus dirottato a marzo a San Donato Milanese, che fa riflettere sui criteri di assunzione del personale che dovrebbe accompagnare i bambini a scuola.

Lo scuolabus ribaltato. Foto: Vigili del Fuoco
Lo scuolabus ribaltato. Foto: Vigili del Fuoco

Proprio dopo quell’episodio, una circolare del ministero dell’Interno ha stabilito che “puntuali accertamenti sui requisiti del personale” fanno capo all’amministrazione. Ma l’indicazione finirebbe in un corto circuito visto che né la Seaf, ditta fornitrice del servizio, né il sindaco di Arquà Petrarca, nonostante avesse mandato una segnalazione, erano al corrente dei precedenti dell’uomo.

L’incidente del pulmino con a bordo 13 bambini

Sono 13 i bambini coinvolti nell’incidente, causato probabilmente dall’alta velocità sostenuta dall’autista in una strada di tornanti. Basta un piccolo ostacolo sul manto stradale per far ribaltare lo scuolabus, che trasportava gli alunni della scuola media ed elementare di Arquà Petrarca. Dopo che il bus si è accasciato su un fianco l’uomo ha tentato la fuga, ma è stato arrestato poco dopo dai Carabinieri.

Le accuse per lui ora sono di guida in stato di ebbrezza, lesioni personali colpose plurime e fuga.