barbara d'urso

Il colpo di scure arriva da uno dei massimi critici televisivi italiani, Aldo Grasso, che nella sua rubrica Television affronta il caso con cui (purtroppo) tutti noi stiamo facendo i conti, l’affaire Pamela Prati. Grasso sul Corriere.it analizza il meccanismo con cui lo scandalo ha preso vita, criticando la scelta di Barbara D’Urso di capitalizzare offrendo uno spazio così vaso ad una vicenda umana definita “misera”.

Aldo Grasso stronca il caso Pamela Prati

La questione che affligge il gossip da mesi a questa parte è presto risolta da Aldo Grasso in maniera tranchant, definendola “il punto più basso della televisione italiana degli ultimi decenni“.

Nel mirino del critico “le ore che Barbara D’Urso ha dedicato all’inesistente Mark Caltagirone e alla miseria da cui nasce questo caso“. Il giornalista riassume la vicenda con poche parole definendo Pamela Prati una “ludopatica. Un’agenzia sta sfruttando questa debolezza consigliandole partecipazioni televisive da cui ricavare qualche soldo“.

Pamela Prati in un'apparizione televisiva
Pamela Prati in un’apparizione televisiva

Barbara D’Urso “non ha nessuna remora”

Il critico analizza le dinamiche che hanno dato vita al caso, “una miscela esplosiva di due momenti molto importanti“, spiega.

Il primo riguarderebbe “il web e cioè la creazione di false identità, di false verità. Quindi questo Mark Caltagirone è il classico personaggio inesistente creato da internet“. Dall’altra parte c’è “la trash tv” e combinando “queste due cose, che la conduttrice non ha nessuna remora nel degrado di questo racconto e avrete il momento più basso della televisione italiana“.

Eliana Michelazzo a Live - Non è la D'Urso
Eliana Michelazzo a Live – Non è la D’Urso

Le responsabilità della conduttrice nella vicenda verrebbero anche testimoniate da Pamela Perricciolo in un’intervista con Selvaggia Lucarelli. L’agente ha dichiarato che Eliana Michelazzo e Barbara D’Urso si sarebbero accordate per una partecipazione al Grande Fratello in cambio delle testimonianze lacrimose, stoppata da Pier Silvio Berlusconi.

Un retroscena smentito dalla conduttrice Mediaset, ma molti telespettatori si lamentano ormai apertamente per questa storia che molti vogliono solo dimenticare.