Marco Vannini

Antonio Ciontoli a Storie Maledette, programma di Franca Leosini, con un’intervista esclusiva in onda domenica 30 giugno e martedì 2 luglio prossimi. Il padre della fidanzata di Marco Vannini avrebbe sempre rifiutato di rispondere alle domande di Chi l’ha visto?, motivo per cui Federica Sciarelli ha commentato la notizia senza giri di parole. Marina Conte, madre del ragazzo ucciso a Ladispoli – per cui l’intera famiglia del sottufficiale è finita a processo – ha ribadito la sua posizione nei confronti degli imputati e ha espresso il suo parere sulla presenza dell’uomo in tv.

Antonio Ciontoli a Storie Maledette

La puntata speciale di Storie Maledette era stata annunciata qualche settimana fa, e si materializzerà in due appuntamenti in prima serata condotti da Franca Leosini.

In onda l’intervista ad Antonio Ciontoli, che mai si è concesso ai microfoni di Chi l’ha visto?, che spesso ha trattato il caso Marco Vannini. Per questo motivo, Federica Sciarelli si è sentita di commentare la notizia: “A noi Antonio Ciontoli l’intervista non ce l’ha mai concessa. Come si dice, fatevi una domanda e datevi una risposta…“.

L’omicidio del 20enne, morto a Ladispoli il 17 maggio 2015 dopo essere stato colpito da un proiettile sparato in casa della sua fidanzata Martina Ciontoli, è al centro di una vicenda giudiziaria che ha scaldato il dibattito, tra le aule del tribunale e gli studi televisivi.

Il suocero del ragazzo, sottufficiale di Marina distaccato ai Servizi segreti, in primo grado – in Corte d’Assise di Roma – è stato condannato a 14 anni, pena ridotta a 5 anni in appello con reato derubricato da omicidio volontario con dolo eventuale a omicidio colposo.

Il secondo grado di giudizio – con una sentenza che ha scatenato l’ira dei genitori della vittima – ha inoltre confermato la condanna a 3 anni per gli altri componenti della famiglia, la moglie Maria Pezzillo e i figli Martina e Federico Ciontoli (assolta la fidanzata di quest’ultimo, Viola Giorgini, finita alla sbarra con l’accusa di omissione di soccorso).

Il commento della madre di Marco Vannini

A margine del lancio dell’intervista di Franca Leosini ad Antonio Ciontoli, mamma Marina ha voluto dire la sua ai microfoni di Chi l’ha visto?, durante la diretta del 26 giugno, ribadendo quanto ha sempre dichiarato: “Ciontoli non avrà mai il nostro perdono, mai“.

La donna, che da anni combatte per avere giustizia insieme al marito, Valerio Vannini, ha sottolineato di aver appreso la notizia dalla stampa: “Noi non siamo stati avvisati di questa intervista. Questa cosa mi ha fatto rimanere molto molto male perché, tra le altre cose, stiamo parlando del caso che riguarda mio figlio“.

La famiglia del 20enne ucciso ha una dinamica chiarissima in mente, richiamata dalle parole della madre del ragazzo: “In quella casa c’era Marco, che è uscito morto, e loro 5. Quel colpo non ha ucciso Marco.

Loro 5 non hanno chiamato i soccorsi, loro hanno lasciato morire mio figlio e l’hanno lasciato agonizzare per 4 ore“.

*immagine in alto: fonte/Facebook Non In Mio Nome Giustizia & Verità per Marco Vannini – Pagina Autorizzata, dimensioni modificate