tromba d'aria sul mare

Un week end estivo dal tempo bizzarro e che fa paura questo di luglio. Trombe d’aria, caldo estremo e nubifragi tengono banco in questa anomala estate italiana.

Nel napoletano una violenta tromba d’aria ha colpito le spiagge sul litorale flegreo, causando il ferimento di diverse persone, compresa una bambina . 

Napoli tromba d’aria tra i bagnanti

Tanta paura per i bagnanti che in quel momento si trovavano sulle spiagge tra Licola e Varcaturo, litorale a nord di Napoli. Nel primo pomeriggio di oggi una violenta tromba d’aria ha travolto la spiaggia inglobando nel mulinello tutto ciò che incontrava sul suo cammino.

La larghezza del mulinello è stata calcolata approssimativamente intorno agli 8 metri, si è formato sulla riva per poi arrivare sulla spiaggia travolgendo ombrelloni, sdraio e altri oggetti.

Diverse persone sono rimaste ferite, tra queste c’è una bimba che ha riportato una ferita al sopracciglio.

Un evento durato pochi attimi che sono stati terrorizzanti per i bagnanti, molti si sono rifugiati all’interno del ristorante-bar dello stabilimento, il Lido Gallo; nella conta dei danni risulta anche il tetto dello stesso. Sul posto immediato l’intervento dei soccorsi, la situazione è tornata alla normalità dopo pochi minuti.

Solo pochi giorni il dramma a Cervia

Una situazione meteorologica altalenante che non sembra non riuscire a trovare il giusto equilibrio.

Il 10 luglio scorso la provincia di Pesaro è stata devastata da una violenta ondata di maltempo che, tra nubifragi e trombe d’aria, ha devastato le spiagge, causato black out elettrici e tanto altro.

Chicchi di grandine enormi si sono abbattuti su Pescara causando danni ad automobili e case. Il vento che ha toccato i 150 km/h ha abbattuto diversi pini marittimi.