Festival di Sanremo 2020: Amadeus al timone?

La Rai ha finalmente rotto il silenzio e come si prevedeva sarà proprio lui, Amadeus, a tenere le redini del Festival di Sanremo 2020. Non una novità se si pensa alle tantissime voci che sono circolate sino ad oggi, giorno del verdetto.

Amadeus direttore artistico di Sanremo 2020

Una decisione sostenuta dall’intero parterre della Rai: sia il pubblico che li stessi colleghi avevano manifestato di essere compiaciuto dall’idea che Amadeus potesse essere il nuovo direttore artistico della prossima edizione del Festival di Sanremo. Non un’edizione a caso poi: il prossimo anno infatti, il Festival compirà esattamente 70 anni ed è indubbio che verranno allestiti e pensanti numerosi progetti in questi termini.

2020, al via i preparativi per la 70esima edizione

La nota di Viale Mazzini arriva dunque senza rompere troppo gli equilibri e senza spiazzare più di tanto. “Sarà questo Sanremo 70, un ambizioso evento multipiattaforma ideato e costruito dalla Rai che culminerà con le 5 serate al Teatro Ariston“, commenta la Rai, facendo vertere l’attenzione proprio sull’anniversario che sarà più che doveroso festeggiare.

Amadeus padrone di casa

E sempre nella nota, la Rai spende anche qualche parola sul nuovo direttore artistico che si era già detto “pronto” ad essere scelto per un ruolo così importante e prestigioso.

Padrone di casa di Sanremo 70, sarà Amadeus, volto Rai, esperto di musica, storico dj, che sarà anche Direttore Artistico dell’edizione. Assieme a lui, nel corso delle 5 serate, volti che hanno costruito la storia del Festival, per un racconto che si intreccerà con quello di compagni di viaggio di Amadeus, sorprese e un DopoFestival che sarà costruito all’insegna dell’innovazione“.

Non sembrano dunque finire qui le novità del Festival: chi saranno i volti che lo accompagneranno? E soprattutto, quali saranno i paggetti che seguiranno Amadeus sul palco? Svelata un’incognita, il resto è ancora tutto da scoprire!