14enne-stuprata-centro-Roma

Orrore nel pomeriggio di ieri a Roma, dove una minorenne ha denunciato uno stupro. La ragazza di 14 anni, italo-tedesca, ha affermato di aver subito violenza sessuale dopo esser stata portata ad ubriacarsi. Il crimine sarebbe avvenuto vicino a Campo de’ Fiori, nel centro della capitale, fra le 3 e le 4 del pomeriggio. A quanto affermato dalla vittima, un uomo l’avrebbe adescata nella famosa piazza romana, portata con lui in un bar, dove l’avrebbe fatta bere fino all’ebbrezza. Una volta non più in condizioni di opporsi, lo sconosciuto orco l’avrebbe violentata in pieno giorno. La notizia è del Messaggero, che per primo ha riferito quanto denunciato dall’adolescente.

La 14enne trovata dai passanti in lacrime e sotto choc

I passanti l’hanno trovata in lacrime in via Alberto Ferrero, zona piazzale Flaminio, vicino Villa Borghese, che vagava in stato di choc. Hanno quindi chiamato i soccorsi e la polizia, alla quale la giovane ha raccontato la sua confusa testimonianza. Trasportata immediatamente al pronto soccorso del Policlinico Umberto I, dove l’hanno raggiunta la madre e alcuni funzionari dell’ambasciata tedesca. Il Messaggero ricorda altri casi analoghi e lancia un monito: Roma si conferma una città ostile per le donne, soprattutto straniere. Tante, troppe le violenze nei confronti del gentil sesso.

Soprattutto di turiste che meno conoscono la città, che più facilmente si lasciano irretire da balordi e malintenzionati”.

Forse usata qualche sostanza per stordirla e stuprarla

Secondo quanto ricostruito finora, un uomo l’avrebbe convinta a bere qualcosa in centro, dopo averla avvicinata mentre passeggiava in Campo de’ Fiori. L’alcol l’avrebbe immediatamente stordita, per questo si ipotizza anche che l’aguzzino abbia messo qualche sostanza nel suo bicchiere. Una volta incosciente, l’uomo ne avrebbe approfittato per stuprarla in pieno centro. Sebbene confusa e spaventata, la sua versione dei fatti risulta attendibile, riferisce Il Messaggero. Al momento, conducono le indagini gli investigatori della squadra mobile di Roma.

Mancano ulteriori dettagli, ma gli agenti da subito si son adoperati per ricostruire i fatti e identificare il presunto stupratore.