Gianluigi Nuzzi e la madre di Nadia Toffa

Il tempo corre in avanti inesorabilmente e dalla morte di Nadia Toffa è già trascorso un mese. La Iena, spentasi a seguito di una lunghissima battaglia contro il cancro, continua a vivere nel cuore delle persone che ha incontrato, aiutato e ispirato. C’è molta commozione nelle parole di mamma Margherita che in compagnia di Gianluigi Nuzzi ha voluto ricordare sua figlia.

Nuzzi incontra la madre di Nadia Toffa

Nadia Toffa, amica di milioni di italiani. La descrive così Gianluigi Nuzzi l’amica e collega iena che si è spenta il 13 agosto scorso dopo aver lottato con tenacia unica, grinta e vitalià contro il cancro: una risposta felice al male che le ha permesso di sopravvivere più di quanto i referti le avrebbero prospettato.

Nuzzi, in ricordo della Toffa, ha voluto raggiungere la madre della iena direttamente a Brescia, casa sua: “Ci sono delle cose importanti da dire“, chiosa Nuzzi prima di lasciare la parola alla madre Margherita. La donna, visibilmente provata ci tiene anzitutto a ringraziare chiunque le abbia manifestato affetto e vicinanza per la scomparsa della figlia.

La battaglia di Nadia continua: l’eredità raccolta dai genitori

Sono molto emozionata – chiosa mamma Margherita – Ma veramente, il calore che ci han dato le persone che sono venute alla camera ardente di Nadia, ci han portato tanto calore, tanto amore, ci hanno consolato“, parla la madre della Toffa con movenze e voce che ricordano proprio quelle della figlia.

Spero che continuino a starci vicini – si augura la madre della Toffa – E a stare vicini a quello che voleva Nadia. Al suo essere guerriera, al suo portare avanti tanti discorsi, al suo portare avanti le sue lotte, noi vi vogliamo vicini, abbiamo bisogno di voi“. Come spiega Nuzzi, la madre e il padre della Toffa non hanno intenzione di abbandonare il lavoro della figlia che ha lasciato nelle loro mani un’enorme eredità da custodire e da mantenere in vita.

Noi dobbiamo portare avanti tutto e non dobbiamo demordere, assolutamente“, chiosa la madre.