ambulanza

È stata fermata la madre del bambino appena nato che nella giornata di lunedì, nel pomeriggio, era stato trovato morto da alcuni turisti tra i frutteti di Lana e Cermes, nel Meranese. I turisti hanno raccontato di essersi accorti del piccolo dopo aver visto i suoi piedini spuntare da un cespuglio: dpo aver capito che si trattava di un bambino hanno chiamato un contadino che era poco lontano e insieme hanno poi contattato la croce bianca.

Il piccolo aveva segni di violenza sul corpo

La donna è stata portata all’ospedale di Merano ed è piantonata dalle forze dell’ordine. La donna risulta essere una di coloro che lavorano alla raccolta delle mele, nel Meranese.

Il corpo del bambino mostrava segni di violenza: è stato ritrovato con la testa avvolta in un panno legato al collo ed aveva ancor il cordone ombelicale: con ogni probabilità ha vissuto solo poche ore. Il panno potrebbe essere stato usato proprio per strangolarlo.